• Articolo , 18 maggio 2010
  • Convengo sul tema “Il ruolo delle Province italiane per la sfida energetica nell’Unione Europeo”

  • «La Provincia ha avviato gli audit e la diagnosi sul fabbisogno energetico del proprio patrimonio immobiliare: nei prossimi giorni altrettanto si farà con tutti gli edifici di proprietà dei Comuni del Sannio nell’ambito del Patto di cooperazione siglato tra gli enti al fine di procedere sulla strada dell’efficientamento, del risparmio e della stessa produzione di […]

«La Provincia ha avviato gli audit e la diagnosi sul fabbisogno energetico del proprio patrimonio immobiliare: nei prossimi giorni altrettanto si farà con tutti gli edifici di proprietà dei Comuni del Sannio nell’ambito del Patto di cooperazione siglato tra gli enti al fine di procedere sulla strada dell’efficientamento, del risparmio e della stessa produzione di energia da fonti rinnovabili».

E’ quanto ha dichiarato l’assessore all’energia della Provincia di Benevento, Gianvito Bello, intervenendo al Convegno sul tema “Il ruolo delle Province italiane per la sfida energetica nell’Unione Europeo”, svoltosi presso la Nuova Fiera di Roma per il Forum della Pubblica Amministrazione, l’appuntamento annuale dedicato alla pubblica amministrazione dal Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Il Convegno intendeva approfondire il ruolo delle Province italiane per la promozione degli obiettivi europei di politica energetica stabiliti dell’Europa con lo slogan “20-20-20” (abbattimento dei consumi e della produzione di CO2 del 20% entro il 2020). Al workshop di Roma, che si svolgeva nell’ambito della prima riunione del coordinamento dell’Unione delle Province d’Italia (UPI) degli assessori alle politiche UE, hanno preso parte, tra gli altri, il presidente dell’UPI, Giuseppe Castiglione, e Samuele Furfari della Direzione Generale Energia della Commissione europea. Nell’ambito del Convegno è stato siglata, presenti i rappresentanti delle Province italiane la “partnership agreement” l’UPI e la Direzione Generale all’Energia della Commissione europea per nuove azioni da mettere in essere sulle linee direttrici stabilite dall’Unione Europea e per portare le realtà locali italiane agli standars europei.
L’assessore Bello, che è anche Presidente del Patto delle Province italiane sull’energia, ha illustrato il significato del recente Patto siglato tra le Province, proprio da lui rappresentate per l’occasione, ed il Ministero dell’Ambiente italiano per l’efficientamento energetico degli edifici. Bello inoltre ha relazionato sul ruolo svolto dalla Provincia sannita per le politiche strategiche energetiche. Il Sannio, ha detto Bello, è una piccola realtà del Mezzogiorno, ma molto impegnata sul fronte delle politiche energetiche. Nel quadro dell’esperienza del Patto dei sindaci promosso dalla Commissione Europea, ha ricordato Bello, la Provincia di Benevento ha aderito al “Covenant of Mayors”, partecipando alla cerimonia del 4 maggio scorso presso l’emiciclo del Parlamento europeo a Bruxelles. L’assessore sannita ha poi illustrato le procedure di cooperazione che sono in atto tra Provincia e Comuni del Sannio per l’attuazione dell’Accordo Quadro per la filiera delle energie rinnovabili sul territorio e per l’accesso ai programmi comunitari di finanziamento per il risparmio energetico (POIN Nazionale). Proprio in tale contesto, ha spiegato bello, la Giunta provinciale di Benevento ha deciso di monitorare il consumo energetico presso il proprio patrimonio immobiliare, al fine di studiare non solo le misure più opportune per ridurre le bollette energetiche, ma anche per proporre la produzione energetica da fonti alternativa.
A margine del Convegno l’assessore Bello ha annunciato che i Sindaci del Sannio si riuniranno alla Rocca dei Rettori di Benevento giovedì 20 maggio per discutere di analoghe iniziative in tutto il territorio e di ulteriori iniziative di politiche energetiche.