• Articolo , 18 dicembre 2009
  • COOP orienta gli italiani al risparmio energetico

  • Grazie all’adesione al progetto, 1500 famiglie italiane seguiranno un percorso formativo, della durata di un anno, per imparare a vivere una vita ecosostenibile affiancate da un tutor e da una community virtuale

(Rinnovabili.it) – COOP, sempre più impegnata a favore dell’ambiente, ha lanciato la nuova campagna “Risparmia le energie”:http://www.risparmialeenergie.e-coop.it/portalWeb/portlets/risparmiaEnergie/risparmiaEnergiePub/homeRisparmiaEnergiePub.jsp, un percorso informativo che ha coinvolto un campione di 1500 famiglie italiane con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministero dello Sviluppo Economico e del Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti, oltre all’adesione di importanti associazioni ambientaliste (Legambiente, WWF e Greenpeace).
Sulla scia del progetto “Coop for Kyoto”, che nel 2007 evitò l’emissione di 19mila tonnellate di CO2, coinvolgendo 101 siti produttivi, ha proposto di coinvolgere parte delle famiglie italiane che si sono impegnate a risparmiare energia seguendo un percorso che durerà circa un anno, fino al novembre prossimo. Nell’arco del 2010, dunque, i cittadini verranno informati sulle tematiche dei cambiamenti climatici, del risparmio e dell’efficienza energetica e l’azienda spera che i cittadini si approprino dei comportamenti ecosostenibili e continuino ad utilizzarli anche a progetto ultimato, continuando a condurre una vita ecofriendly.
Grazie ad una community on-line e alla supervisione di un tutor i componenti delle 1500 famiglie saranno guidati nell’acquisizione di accortezze e abitudini che li renderanno dei virtuosi del risparmio energetico.
“In tema di campagne di informazione a cui hanno partecipato milioni di soci Coop – spiega Aldo Soldi, presidente Coop-Ancc (Ass. Nazionale Cooperative di Consumatori)- possiamo ricordare la campagna di comunicazione a sostegno della Proposta di Legge poi approvata per la riduzione dei fosfati nei detersivi (era l’84 “Bianco il bucato, azzurro il mare”) o negli anni Novanta l’iniziativa per sollecitare il Parlamento a approvare una nuova normativa di regolamentazione dell’uso dei fitofarmaci in agricoltura (“Fermiamo l’abuso dei pesticidi”) fino all’adesione un anno fa alla coalizione “Italia Europa Liberi da Ogm” formata da più di 30 organizzazioni e associazioni di varia natura. Con questo voglio dire che c’è continuità nell’impegno che Coop da sempre pone a difesa dell’ambiente. Sia con le grandi campagne che con le azioni di ogni giorno in termini sia di riduzione degli imballaggi dei nostri prodotti, sia nella ricerca di nuovi materiali alternativi e più eco-compatibili, sia nelle etichette informative. E’ in estensione su tutti i nostri prodotti a marchio l’etichetta che indica correttamente il tipo di smaltimento per quel materiale di cui è fatto il packaging del prodotto”.