• Articolo , 1 marzo 2011
  • Cooperazione Internazionale, prima giornata del Progetto “Robinwood Plus” a Camigliatello

  • Si è svolta a Camigliatello Silano, nella struttura alberghiera “Parco Old Calabria”, la prima giornata della conferenza internazionale del Progetto “Robinwood Plus” nell’ambito del programma comunitario “INTERREG IV C”, organizzata dall’Assessorato alla Internazionalizzazione, Cooperazione e Politiche di Sviluppo Euro-mediterranee . Il Progetto si propone di stimolare lo sviluppo socio-economico delle aree rurali attraverso un approccio […]

Si è svolta a Camigliatello Silano, nella struttura alberghiera “Parco Old Calabria”, la prima giornata della conferenza internazionale del Progetto “Robinwood Plus” nell’ambito del programma comunitario “INTERREG IV C”, organizzata dall’Assessorato alla Internazionalizzazione, Cooperazione e Politiche di Sviluppo Euro-mediterranee . Il Progetto si propone di stimolare lo sviluppo socio-economico delle aree rurali attraverso un approccio partecipato alla gestione forestale sostenibile. L’obiettivo è quello di promuovere il ruolo multifunzionale delle foreste quale motore per lo sviluppo economico, la protezione dell’ambiente ed il miglioramento della qualità della vita nelle aree rurali.
Le regioni partner, oltre alla Calabria, sono la Liguria, il Governo congiunto di Kainuu (Finlandia), Limousin (Francia), la Contea di Hargita (Romania).
Hanno preso parte ai lavori, introdotti dalla Regione ospitante (Calabria) e dalla Regione capofila del Progetto (Liguria), 120 persone interessate al tema ed operanti nel campo forestale. Dopo il benvenuto dei rappresentanti della Regione Calabria, la Regione Liguria ha illustrato ai candidati, che hanno manifestato la volontà di entrare nei partenariati che presenteranno i progetti, valutati e selezionati successivamente dal Comitato di Pilotaggio, le modalità operative per partecipare alla seconda fase del Progetto e tutti gli step successivi.
Per la Regione Calabria, che si è avvalsa per l’organizzazione dell’evento della preziosa collaborazione dell’ARSSA, dell’AFOR e del Dipartimento Agricoltura, sono stati ammessi alla seconda fase: il Comune di Reggio Calabria, CRA-SAM, l’Unical, l’Università Mediterranea, CM Fossa del Lupo, la Provincia di Crotone, il Parco dell’Aspromonte, LAG Crocchio, il Parco del Pollino, la Provincia di Cosenza, il Parco della Sila, CMS avuto, CM Alto Tirreno, CM Destra Crati, CM Destra Crati. Ha partecipato all’evento anche la Presidente dell’Ente Parco Nazionale della Sila Sonia Ferrari. Numerose anche le presenze equivalenti dei candidati stranieri accompagnati da diverse autorità istituzionali. Tra queste: il Presidente del Consiglio di Hargita, il Vice Presidente del Consiglio regionale della Regione Limousin, il Presidente dei Parchi di Montemarcello, l’Assessore della Provincia di La Spezia.
A latere della conferenza sono state organizzate le presentazioni di alcune eccellenze locali selezionate dalla Regione in collaborazione con Unioncamere Calabria, l’ARSSA e il COSER. Per la prima volta la Regione Calabria, in sintonia con quanto previsto dal Programma “INTERREG IV C”, che richiede il coinvolgimento non solo degli enti territoriali, ma anche delle aziende sul territorio, ha esteso la partecipazione all’evento anche alle aziende interessate, realizzando contestualmente un’azione di internazionalizzazione del territorio. L’obiettivo primario è sempre quello della promozione e dell’attrazione e degli investimenti.
Le aziende calabresi che hanno esposto i propri prodotti sono: La Mia Arte Artigianato, Azienda Agricola Fangiano, Consorzio Forestale dell’Aspromonte, FAG, Dimensione Turismo Italia, Librandi, Calabria Ittica, Sirianni, Nuova Artigianlegno, COPA e Statti Ti .
La giornata si è conclusa con le sessioni parallele durante le quali sono state presentate le buone prassi per tema e per beneficiario al fine della costituzione dei partenariati che avverrà nel corso della seconda giornata dei lavori. m.v.