• Articolo , 8 febbraio 2010
  • Cooperazione Italia Francia, 8,3 milioni per quattro progetti liguri

  • Quattro progetti transfrontalieri per l’entroterra, la qualità dell’aria, i porticcioli turistici e l’energia per un totale di 8,3 milioni di euro destinati alla Liguria. Sono stati approvati dal comitato di sorveglianza del programma di cooperazione Francia-Italia ALCOTRA che si è riunito a Torino. Il progetto RENERFOR vuole promuovere le fonti rinnovabili, il risparmio energetico e […]

Quattro progetti transfrontalieri per l’entroterra, la qualità dell’aria, i porticcioli turistici e l’energia per un totale di 8,3 milioni di euro destinati alla Liguria. Sono stati approvati dal comitato di sorveglianza del programma di cooperazione Francia-Italia ALCOTRA che si è riunito a Torino.
Il progetto RENERFOR vuole promuovere le fonti rinnovabili, il risparmio energetico e la riduzione delle emissioni di gas serra nell’ambito del territorio transfrontaliero tra l’Italia e la Francia. Per questo sono stati stanziati 1,1 milioni di euro. Il progetto prevede che la Regione Piemonte svolga il ruolo di capofila tra i diversi partner, che sono la Region Rhone-Alpes, la Regione Liguria, il Conseil Generale de la Savoie, le Province di Torino e Cuneo, la Prefecture de la Region Paca e la Regione Autonoma Valle d’Aosta. L’obiettivo generale del progetto è quello di migliorare l’efficacia e la coordinazione dell’azione pubblica locale per la promozione delle fonti di energia rinnovabili, il risparmio energetico e la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra nell’ambito del territorio transfrontaliero tra l’Italia e la Francia. Gli obiettivi specifici per la risorsa bosco riguardano l’utilizzo della biomassa come fonte di energia, che sarà studiata sia negli aspetti che oggi ne limitano la disponibilità sia ponendola in relazione alla richiesta di energia, sviluppando metodi e linee guida di supporto alla progettazione e pianificazione delle filiere.

Il progetto AERA si propone di migliorare la qualità dell’aria fornendo alle Regioni e agli Enti strumentali le basi conoscitive e metodologiche per pianificare adeguate strategie. Per questo sono stati stanziati 630.000 euro.
Completano il quadro dell’approvazione due piani integrati territoriali transfrontalieri, TOURVAL e PORTS Riviera che coinvolgono i territori di Savona e Imperia. Tourval vuole condividere l’esperienza francese dei “Bistrot de Pays” che permettono il mantenimento dell’economia rurale e della popolazione commercializzando le produzioni locali (2,8 milioni).
Ports Riviera è un progetto legato al tema della nautica e si propone di valorizzare l’attività dei porticcioli turistici della riviera transfrontaliera (1,8 milioni).
In approvazione altri due progetti: STRATTOUR per destagionalizzare l’offerta turistica con il coinvolgimento dell’Agenzia turistica “In Liguria” (980mila euro) e INNOVAZIONE per individuare nuovi settori su cui concentrare risorse investimenti a favore della frontiera alpina (999mila euro).