• Articolo , 26 marzo 2010
  • Cop to Cap 2010: dall’Europa all’Africa senza inquinare

  • E’ partito il progetto che vuole educare alle sfide di domani: trovare le risposte alla crisi del petrolio e migliorare le relazioni Nord-Sud. Il tutto con un viaggio a quattro ruote all’insegna delle zero emissioni

(Rinnovabili.it) – Si deve al belga Xavier Van der Stappen, scrittore, reporter, avventuriero ma soprattutto eco cittadino, il “Cop to Cap 201”:http://www.coptocap.org/, viaggio di collegamento ideale e reale fra il nord Europa e il sud Africa condotto all’insegna della mobilità sostenibile. Il progetto fa riferimento a due importanti eventi: la conferenza internazionale sul clima a Copenhagen e la Coppa del Mondo FIFA in Sud Africa e la sfida di Xavier è collegare simbolicamente le due città attraverso un mezzo di trasporto non inquinante che sia allo stesso tempo promotore di un messaggio ecologista e sociale.
Da Copenaghen a Città del Capo, 12.000 km da percorrere a bordo di un prototipo elettrico ibrido a due posti appositamente progettato perché funzioni con l’energia fornita da fuel cell a idrogeno, batterie al litio, moduli fotovoltaici e da sistemi di recupero energetico. Le prestazioni potranno contare su una velocità massima di circa 90 km/h ed un’autonomia di 300 km. La traversata dei 25 paesi, europei e africani, sarà l’occasione per incontrare i responsabili politici locali, così come gli accademici e i cittadini informando sulle potenzialità delle energie rinnovabili e sulle sfide future. La partenza ufficiale si è tenuta dalla capitale danese il 18 marzo, ed ora il pilota e il suo gruppo si trovano nella cittadina francese di Saint-Etienne e si prevede secondo la tabella di marcia che si concluda a giugno.