• Articolo , 9 marzo 2010
  • Corea: il trasporto pubblico verso il magnetismo

  • Percorsi magnetici sui quali far ‘scivolare’ il trasporto pubblico coreano. Un’idea zero emission che viene dal sud del Paese

(Rinnovabili.it) – Rendere ‘verde’ il trasporto pubblico coreano prendendo esempio dalla tecnologia impiegata per il funzionamento degli spazzolini da denti elettrici e rasoi, che non hanno bisogno di essere collegati alla rete per funzionare ma sfruttano una connessione magnetica in grado di trasferirgli l’energia necessaria.
La principale università del paese ha da poco presentato un nuovo progetto per il trasporto pubblico elettrico alimentato mediante strisce di ricarica inserite nella pavimentazione stradale e in grado di alimentare i convogli al loro passaggio sfruttando il magnetismo. I veicoli, dotati di sensori magnetici, riescono ad alimentarsi passando a pochi centimetri dai magneti. “Il concetto tecnologico che sta alla base dell’idea risale a circa 100 anni fa. Noi abbiamo trovato un sistema migliore per trasferire l’energia in maniera più pratica”, ha dichiarato B.K. Park, un membro del progetto del Korea Advanced Institute of Science and Technology.
Il gruppo di ricerca ha realizzato 4 prototipi magnetici ed attualmente sta portando avanti delle trattative con la città di Seul per la fornitura di mezzi ecologici e delle relative stazioni di ricarica alle quali le strisce magnetiche sono collegate per essere ricaricate.
A differenza delle linee elettriche utilizzate per i tram, i veicoli non hanno bisogno di essere costantemente in contatto con le strisce e non sono pericolose per i cittadini, al contrario di quelle elettriche.