• Articolo , 28 settembre 2010
  • Cornovaglia, il fotovoltaico prende il via con 5000 nuovi moduli

  • Attivi in quattro mesi, i 5000 moduli del progetto della 35 Degrees rappresentano il primo passo verso il futuro solare della Cornovaglia. Grazie alla nuova tariffazione potrebbe verificarsi presto un aumento delle istallazioni e il boom del fotovoltaico

(Rinnovabili.it) – Il Consiglio del Cornwall ha detto sì. Via libera quindi all’istallazione di cinquemila moduli solari su un’area dismessa dove è situata una vecchia miniera di stagno in disuso. La realizzazione dell’impianto, possibile grazie al nuovo feed-in-tariff governativo, potrebbe dare il via ad un meccanismo di sviluppo esponenziale del fotovoltaico.
Il progetto annunciato, dello sviluppatore britannico “35 Degrees”:http://www.thirtyfivedegrees.com/, sorgerà su un’area di 28mila metri quadrati presso Wheal Jane, dove in circa quattro mesi avverrà la messa in funzione del sistema per la generazione di 1,34 milioni di chilowattora (kWh) ogni anno, potenza sufficiente ad alimentare 300 famiglie risparmiando all’atmosfera la produzione ed il rilascio di 35mila tonnellate di anidride carbonica in 25 anni.
“Ci sono molte progetti in fermento adesso nel settore, alimentati dal nuovo sistema di tariffazione”, ha rivelato Stephen McCabe della 35 Degrees. “Suppongo che la situazione sia simile all’inizio dell’era internet. Questo è il primo blocco di costruzione per realizzare la crescita di una nuova industriale in Cornovaglia e nel Regno Unito”, ha commentato McCabe confermando che l’impianto rappresenta il primo passo verso la realizzazione di un piano quinquennale per la costruzione di circa 20 progetti da 4-5 MW nel sud-ovest del paese.