• Articolo , 17 marzo 2008
  • Cotone, alghe, mais e soia. Ecco la moda ecosostenibile

  • Come promuovere l’energia rinnovabile con una T-shirt? Relight Up reinventa la moda ecosostenibile

E se anche con una T-shirt si aiutasse l’ambiente? Bene, presto si potrà. Ma bisognerà essere rapidi, visto il numero limitato di pezzi che l’azienda Relight Up metterà in commercio sul proprio sito. L’iniziativa ha alle spalle il contributo del gruppo Relight®, leader nel mercato italiano dell’energia rinnovabile. “La scelta di realizzare collezioni dalla tiratura così esigua – spiega Marina Salerno, responsabile marketing di Relight® – è ispirata simbolicamente alle percentuali obiettivo indicate dell’Unione Europea per contrastare i cambiamenti climatici entro il 2020: 20% di energia da fonte rinnovabile, 20% di riduzione delle emissioni di gas serra, 20% di aumento dell’efficienza”. Solo 60 utenti (20+20+20) potranno quindi accaparrarsi i capi della linea, tutti realizzati con tessuti organici: cotone, mais, alghe e soia. “Ogni T-shirt – aggiunge Marina Salerno – diviene così veicolo per diffondere un importante messaggio, destinato a promuovere una nuova cultura dell’energia e a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle potenzialità delle fonti rinnovabili disponibili anche nel nostro paese. Vento, Sole, Acqua: le alternative sono a portata di mano, dobbiamo solo coglierle!”. La vendita inizierà ad aprile sul sito www.relight-up.it