• Articolo , 13 maggio 2010
  • Cresce l’impegno Vodafone nella telefonia ‘solare’

  • Nasce ‘Vodafone 247 Solar’, il telefono cellulare ‘basic’ nelle funzioni ma innovativo in quanto a tecnologia: grazie al modulo solare presente sul retro sarà in grado di offrire 20 minuti di conversazione con un’ora di esposizione al sole

(Rinnovabili.it) – Tra i maggiori operatori di telefonia mobile Vodafone si sta da tempo distinguendo per l’impegno dimostrato nei confronti del green-tech. Solo poco tempo fa aveva lanciato il telefonino touch screen ad energia solare Blue Earth, realizzato con plastica riciclata ottenuta dalla lavorazione di bottiglie e alimentato oltre che a batteria, anche grazie alla presenza di un pannello solare con cui il cellulare riesce a generare la carica necessaria per brevi telefonate e per l’invio di sms.
La rivoluzione di Vodafone fa incursione anche nel “low-cost” con telefonino che, nato dalla collaborazione di Motorola, viene definito ‘basic’ in quanto privo di applicazioni accessorie e di fotocamera, il cui unico interesse sembra essere rimanere in contatto con il mondo, ma in maniera eco-friendly.
Dal design minimalista *Vodafone 247 Solar*, disponibile in Italia da giugno, sfrutterà il modulo solare incorporato nella scocca posteriore per effettuare telefonate nel caso in cui l’alimentazione classica a batteria non sia momentaneamente disponibile: con un’ora di esposizione al sole l’apparecchio garantisce 20 minuti di conversazione. E’ l’ennesimo progetto del piano Vodafone a favore del taglio delle emissioni denominato My Future, tra cui ricordiamo la possibilità di devolvere 1 euro in favore di progetti per la generazione di energia pulita acquistando un’eco-ricarica e l’impegno nella realizzazione di confezioni a basso ambientale per i propri prodotti.