• Articolo , 8 ottobre 2009
  • Da Enerpoint 5MWp solari sugli edifici aquilani

  • Nel progetto for C.A.S.E. per la città terremotata, intervengono Sharp e Leasint nel segno di un forte impegno e di una consolidata professionalità.

(Rinnovabili.it) – La cooperativa “Progetto for C.A.S.E.” specializzata nella relaizzazione di “Complessi Antisismici Sostenibili Ecocompatibili”, aveva istituito un concorso per designare l’impresa che si sarebbe occupata della pianificazione di impianti fotovoltaici per circa 180 edifici, nell’ambito del progetto di ricostruzione della città dell’Aquila.
Enerpoint è stata l’azienda che si è aggiudicata l’appalto, e che con la sua esperienza nell’implementazione degli impianti fotovoltaici, vanta anche una diffusione capillare in tutta Italia.
Il piano di lavoro, destinato al capoluogo Abruzzese, vedrà difatti l’istallazione di 5MWp calcolati per i 4.500 appartamenti che daranno alloggio a 15.000 persone e che tra le altre cose, renderà l’Aquila la cittadina con il più alto range, a livello locale, di celle fotovoltaiche nell’intero panorama della Comunità d’Europa.
Paolo Rocco, Presidente di Enerpoint, si è detto orgoglioso di partecipare attivamente a un progetto così importante e ambizioso, segnale di come la tecnologia fotovoltaica stia diventando una “buona abitudine” in sempre più occasioni.
Il via effettivo ai lavori, stabilito per ottobre 2009, sarà all’insegna dell’innovazione tecnologica grazie all’utilizzo di tecniche di ultima generazione, quindi nel rispetto dei dettami del risparmio energetico e, in particolar modo, secondo criteri di costruzione antisismici.
L’intervento professionale di Leasint e Sharp Electronics Italia aumenteranno di gran lunga il valore, oltre che simbolico, altamente tecnologico del progetto.
La prima, società del gruppo San Paolo, ha reso fattibile il piano grazie ad un finanziamento in leasing dilazionato in 180 mesi.
La seconda, all’avanguardia nella sperimentazione di schermi a cristalli liquidi, oltre che esperta nel settore del fotovoltaico per le numerose ricerche accumulatesi nel corso degli anni, contribuirà con l’integrazione nel piano degli innovativi moduli Sharp 235 Wp al silicio monocristallino ad alta efficianza.