• Articolo , 25 aprile 2008
  • Da Google 130 mln per un solare a concentrazione economico

  • Il colosso di Mountain View, parteciperà ad un finanziamento a favore della start-up solare californiana eSolar per un nuovo sistema di fabbricazione di sitemi CSP

La svolta verde di Google continua. Tramite Google.org, il suo braccio no-profit, la compagnia parteciperà con Idealab ed Oak Investment Partnersad ad un progetto di eSolar, società californiana, che produce energia termo-solare. L’obiettivo è realizzare, uno stabilimento per la fabbricazione di sistemi a concentrazione solare prefabbricati per grandi impianti, che sia in grado di abbattere in maniera considerevole i costi legati alla costruzione, nonché facilitare la sua installazione. Il nuovo processo di fabbricazione proposto da eSolar si basa su un principio modulare caratterizzato da unità da 33 MW che possono essere replicate all’infinito. Ogni modulo è costituito da eliostati, preassemblati in fabbrica, di dimensioni inferiori rispetto a quelli normalmente in uso, favorendo così la modularità del processo e la velocità di installazione. “Il principale obiettivo di eSolar è quello di produrre energia elettrica dal Sole senza sovvenzioni e spendendo meno di quello che si spende ottenendola dal carbone” ha dichiarato Bill Gross, Presidente di eSolar e Fondatore di Idealab. “Questo non è solo raggiungibile, ma sarà la strada per cambiare il mondo”. Le società hanno investito in questo progetto 130 milioni di dollari. E le iniziative a favore dell’ambiente non sono finite. E’ sempre di questi giorni la notizia che attraverso il suo applicativo Earth, Google si è impegnato a monitorare attentamente la deforestazione tramite confronti scadenzati tra le immagini ad alta definizione fornite dai satelliti.