• Articolo , 23 giugno 2010
  • Da Taiwan il pallone da calcio fotovoltaico

  • Le celle solari assumono le forme più strane grazie alla ‘green vision’ di una società di Taiwan e dimostrano come la tecnologia sia pronta per un’integrazione spinta

(Rinnovabili.it) – Non poteva essere scelto un momento migliore di quello dei Mondiali di calcio per lanciare l’ultimo gadget fotovoltaico partorito dal mondo del design. La taiwanese Greendix ha da poco pubblicato le immagini del suo pallone da calcio solare, in cui i tradizionali pentagoni in pelle nera sono sostituiti da celle in silicio policristallino della stessa dimensione e forma.
Inutile dirlo il progetto è più dimostrativo che altro. Come spiega Joseph Lin Presidente di Greendix, “l’obiettivo principale di questo progetto è stato quello di dare prova che i moduli solari possono essere integrati in qualsiasi oggetto con cui interagiamo giornalmente, spingendo oltre i limiti di ciò che è possibile fare con il fotovoltaico”. Lin però, guarda anche avanti e ipotizza, attraverso l’inserimento nel pallone di sensori di movimento e dispositivi audio alimentati dalle stesse celle, che l’invenzione possa permettere un giorno anche ai non vendenti di giocare a calcio.
“La nostra speranza è che questo pallone colpisca la fantasia dei progettisti di tutto il mondo su come l’energia solare possa essere perfettamente integrata in qualsiasi dispositivo immaginabile”, ha aggiunto Michael Yu di Sonelis Technologies, la società californiana che si occupa della distribuzione dei prodotti Greendix. In realtà la società non è nuova a questo tipo di ricerche, alla scoperta di forme originali per il fotovoltaico. Soltanto a maggio di quest’anno ha presentato una cella solare a forma di foglia, disponibile in una varietà di colorazioni e con un’efficienza di oltre il 13%.