• Articolo , 8 settembre 2010
  • Dal calore umano il riscaldamento per le case di Parigi

  • Sfruttare il calore sviluppato dai corpi dei passeggeri che viaggiano in metro per integrare in maniera green il circuito di teleriscaldamento della capitale francese. Il progetto pilota partirà nel 2011 con lo scopo di ridurre le emissioni di CO2

(Rinnovabili.it) – Viaggiare sui mezzi pubblici spesso è sinonimo di calca e di temperature elevate anche nei mesi invernali. Notando questa costante alcuni ricercatori hanno pensato ad una strategia che potrebbe riuscire a sfruttare il calore generato dai corpi all’interno della metropolitana parigina per riscaldare un edificio popolare situato nella capitale francese, nei pressi del Museo Pompidou, e collegato alla stazione della metro tramite una scalinata.
Le stime hanno rivelato che ogni passeggero emette calorie – una media di 100 Watt a persona – che combinate con il calore dei treni i movimento fanno sì che la temperatura presente nei corridoi sotterranei oscilli tra i 14 e i 20 gradi Celsius per tutto l’anno. Il progetto, che si basa sullo sfruttamento di tecnologie normalmente impiegate nel settore geotermico, mira a raccogliere il calore umano cercando di convogliarlo nelle condutture di scambio che alimentano il riscaldamento delle abitazioni, andando così ad integrare il tradizionale sistema di teleriscaldamento e riducendo notevolmente le emissioni dannose.
Il progetto sperimentale dovrebbe iniziare nel 2011 e prevede di fornire calore a 17 appartamenti. La tecnologia, però, ha riferito un portavoce, non potrà essere applicata a tutte le stazioni della metro parigina perché non sempre ci sono dei collegamenti con i complessi abitativi.