• Articolo , 31 agosto 2007
  • Dal Governo il via ai prodotti ecocompatibili

  • Potranno essere immessi sul mercato solo prodotti che non superino certe soglie di consumo energetico massimo. Sarà il Ministero dello Sviluppo Economico a vigilare sul rispetto delle norme

Approvato ieri dal Consiglio dei Ministri, per il successivo invio alle Commissioni parlamentari, lo schema di decreto legislativo che recepisce la direttiva 2005/32/CE, in materia di progettazione ecocompatibile dei prodotti che consumano energia (come caldaie, frigoriferi, lampadine). Il provvedimento, predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico, d’intesa con quello dell’Ambiente e con il coordinamento del Dipartimento delle Politiche Europee, prevede che possano essere immessi sul mercato solo prodotti che consumano i livelli di energia stabiliti dalla Comunità Europea (e che dovranno essere contrassegnati da un marchio CE). La vigilanza sul rispetto delle norme sarà affidata allo stesso Ministero dello Sviluppo economico, in coordinamento con le amministrazioni interessate, col supporto dell’ENEA e dell’APAT, eventualmente comminando sanzioni pecuniarie (sino a 150 mila Euro) ovvero procedendo, previa diffida, al ritiro dei prodotti non conformi. La nuova disciplina sarà immediatamente applicabile per le caldaie per acqua calda alimentate con combustibili liquidi o gassosi, per i frigoriferi, per i congelatori e loro combinazioni e per le lampade fluorescenti; successivamente sarà applicata agli ulteriori prodotti regolamentati in sede comunitaria. (fonte Governo.it)