• Articolo , 20 aprile 2008
  • Dall’Inghilterra il solare termico “gonfiabile”

  • Simile ad un materassino ad aria, è in grado di riscaldare fino a 3 serbatoi d’acqua ad una temperatura di 80°C

La società inglese IDC (Industrial Design Consultancy), ha annunciato i piani della produzione in serie di pannelli solari termici gonfiabili, per renderli disponibili in commercio a meno di 100 sterline (pari a 126 euro). I SolarStore, questo il nome del prodotto, ricordano nell’aspetto i materassini per il mare: si gonfiano attraverso uno zaino fino a raggiungere una superficie di due metri quadrati; sono progettati per produrre acqua calda sanitaria in sostituzione ai classici sistemi di riscaldamento, che sono a tutt’oggi una delle principali voci di consumo energetico nella maggior parte dei nuclei familiari. Sono capaci di portare ad una temperatura di 80°C, fino a 3 serbatoi d’acqua: la luce solare attraversa lo strato esterno trasparente per riscaldare l’acqua contenuta nel comparto nero interno. L’aria tra i due strati agisce da isolante aiutando a conservare il calore. IDC prevede che i pannelli possano trovare la giusta utilizzazione principalmente in Paesi in via di sviluppo come alternativa a basso costo ai sistemi di riscaldamento, sottolineando che il loro sistema recupera il suo costo iniziale in sei mesi, al confronto di altri sistemi solari domestici che possiedono invece un tempo di payback di 10-20 anni. Benché gonfiabile la struttura è forte e robusta e rimane ancorata a terra dal peso dei 30 litri d’acqua contenuti all’interno. E’ costituito di un polimero altamente resistente disegnato per proteggere il pannello da sporco e pioggia. IDC stima che SolarStore possa risparmiare ogni anno 0.2 tonnellate di CO2.