• Articolo , 27 maggio 2009
  • Dalla BEI 100 mln al Vientnam per affrontare il Climate Change

  • Quinto finanziamento da parte della Banca europea nel Paese asiatico, dove ha iniziato le operazioni già nel 1996: stavolta i fondi saranno destinati a progetti verdi

(Rinnovabili.it) – La Banca europea per gli investimenti (BEI) fornirà 100 milioni di euro alla Repubblica socialista del Vietnam, come misura di cofinanziamento degli investimenti destinati alla mitigazione dei cambiamenti climatici. Lo stabilisce l’accordo firmato ieri tra Francisco de Paula Coelho, il direttore della BEI per le Operazioni di finanziamento in Asia, e Tran Xuan Ha, Vice Ministro delle Finanze. Esprimendo soddisfazione per la cooperazione del Governo vietnamita, Paula Coelho ha sottolineato che “il quadro di finanziamento renderà i prestiti a lungo termine, a tassi di interesse attraenti, disponibili a sostenere le energie rinnovabili e i progetti di efficienza energetica, una priorità per la politica della Banca stessa”.
Il Ministero delle Finanze metterà i fondi a disposizione di quattro banche di proprietà statale che li destineranno a loro volta a progetti di sviluppo delle energie rinnovabili e di risparmio energetico come strumenti di contrasto della crisi climatica e in parte anche per sostenere la presenza dell’Europa nel paese asiatico attraverso investimenti diretti e trasferimenti di tecnologia e know-how europeo.
Toccherà quindi ai promotori interessati rivolgere le proprie richieste ad una delle quattro banche intermediarie, che coprono diversi settori dell’economia vietnamita: Banca di sviluppo del Vietnam (VDB), la Banca vietnamita per l’agricoltura e lo sviluppo rurale (Agribank), la Banca per gli investimenti e lo sviluppo del Vietnam (BIDV) e la Banca vietnamita per l’industria e il commercio (Vietinbank).