• Articolo , 14 giugno 2010
  • Dalla Provincia di Roma dieci progetti per produrre meno rifiuti

  • Una road map in dieci punti per ridurre la produzione di rifiuti e per smaltirli meglio. In questo senso la Provincia di Roma punta ad essere il primo ente in Italia a dotarsi di un programma di prevenzione dei rifiuti, adottando la direttiva europea 98 del 2008 in corso di recepimento da parte dello Stato […]

Una road map in dieci punti per ridurre la produzione di rifiuti e per smaltirli meglio. In questo senso la Provincia di Roma punta ad essere il primo ente in Italia a dotarsi di un programma di prevenzione dei rifiuti, adottando la direttiva europea 98 del 2008 in corso di recepimento da parte dello Stato italiano.

Giovedì 10 giugno a Palazzo Valentini sono stati convocati i rappresentanti dei Comuni e delle forze sociali e imprenditoriali, a cui è stato sottoposto uno schema di programma in dieci punti per dare attuazione alla direttiva.

Tra le misure prioritarie indicate dalla bozza per la riduzione dei rifiuti, ci sono:

un premio annuale per le iniziativa innovative;
predisposizione di un protocollo che individui le buone tecniche di gestione dei cantieri, sia di costruzione che di demolizione;
azioni virtuose negli uffici della Provincia di Roma;
protocollo con la grande distribuzione organizzata;
riconoscimento dell’attestato di ‘struttura turistica ecologica’;
sostegno per il compostaggio domestico.
“L’Italia purtroppo – ha affermato il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti – spesso si distingue perché non recepisce le direttive europee anche quando sono obbligatorie e prevedono penalità. Con questa operazione intendiamo anticipare i tempi ed essere all’ avanguardia. Vogliamo introdurre un fattore di rivoluzione culturale secondo cui occorre non solo smaltire, ma produrre anche meno rifiuti”.