• Articolo , 1 giugno 2010
  • Dalla World Bank ipotesi di prestito agevolato per l’eolico egiziano

  • Fonti non ufficiali avrebbero comunicato l’intenzione della Banca Mondiale di finanziare, attraverso il Clean Technology Fund, un prestito agevolato di 220 milioni di dollari per lo sviluppo del comparto eolico dell’Egitto

(Rinnovabili.it) – Secondo fonti locali di stampa la Banca Mondiale avrebbe concesso un prestito di 220 milioni di dollari al gestore nazionale della rete elettrica egiziana. Il prestito sarebbe stato erogato per costruire diverse infrastrutture per veicolare l’energia eolica nella regione di Gebel el-Zeit dove il Governo prevede di istallare 2.500 MW nei prossimi anni.
L’accordo, però, non è stato ancora confermato dalle autorità centrali egiziane e dalla Banca Mondiale. Secondo fonti locali, il ministro egiziano per l’energia elettrica, Hassan Younis, avrebbe annunciato che il prestito riguarderà la costruzione di 280 chilometri di linee di trasmissione a doppio circuito da 550 kV. L’accordo, ancora non ufficiale, consisterebbe in un prestito agevolato di 150 milioni di dollari che dovrebbero essere stanziati dal _Clean Technology Fund_ della Banca Mondiale, con un rimborso a lungo termine a tasso agevolato, insieme ad altri 70 milioni di dollari erogati con modalità di credito più convenzionali.