• Articolo , 22 febbraio 2010
  • Dalle giovani menti della Bocconi l’incontro tra business e sostenibilità

  • Oggi presso l’Ateneo milanese parte la prima edizione della Conferenza dedicata ai nuovi modelli di business sostenibile. Ben 300 i partecipanti previsti da tutto il mondo per questa tre giorni che affronterà il tema della relazione con l’ambiente dal punto di vista politico, affaristico e ‘personale’

(Rinnovabili.it) – Si chiama “Green Light For Business 2010” ed è il frutto di un gruppo di universitari che inaugurano quest’anno il primo appuntamento della Bocconi dedicato al tema del business sostenibile in ambito accademico, aziendale e culturale. Primo anche nella speranza che la Conferenza milanese, che da oggi si protrarrà fino al 24 febbraio, possa divenire in futuro un appuntamento fisso con cui affrontare le sfide e le questioni ambientali che si parano davanti la nuova classe dirigente. Dall’impatto delle politiche sostenibili all’esplorazione degli interessi comuni tra affari e ambiente, dall’evoluzione e i trend di un’occupazione ‘verde’ all’analisi della reciproca influenza tra uomo e ambiente: attraverso tre tipi di lettura oltre 300 partecipanti tra studenti, giovani professionisti, professori e gente comune si ritroveranno a discutere su cosa voglia dire davvero la parola sostenibilità.
L’iniziativa è patrocinata oltre ovviamente dall’Università Bocconi, dalla Rappresentanza di Milano della Comunità Europea, dal Ministro della Gioventù, dal Comune di Roma, dall’Ambasciata Norvegese, dal Consolato Generale degli Stati Uniti, dal Consolato Generale Britannico, dalla Camera di Commercio Americana e dalla Camera di Commercio Britannica.