• Articolo , 17 febbraio 2010
  • Dalle Politiche Agricole un nuovo Bando per le agroenergie

  • Dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali un nuovo bando di concorso per la selezione di progetti energetici produttivi da biomasse

(Rinnovabili.it) – Il Ministro Zaia annuncia la pubblicazione della “procedura concorsuale”:http://www.politicheagricole.it/ConcorsiGare/Search_ConcorsiGare_Elenco.htm in merito alla concessione di nuovi contributi finalizzati alla messa in opera, completamento e miglioramento di impianti a produzione di energia da biomasse. Seguito della proposta di attivazione di un “programma nel settore delle fonti energetiche rinnovabili da biomasse” trasmesso dall’Enama, l’Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola, il bando sarà gestito da quest’ultimo in cooperazione con lo stesso Ministero delle Politiche agricole. “La realizzazione degli impianti – si legge nel testo del bando – dovrà avvenire secondo un modello di sviluppo attento non solo alle logiche produttive ma anche alle tematiche ambientali ed energetiche per un’agricoltura sostenibile. La selezione delle domande […] sarà volta a creare dei modelli innovativi di impianti sull’intero territorio nazionale che possano fungere da “impianti dimostrativi pilota” per altri imprenditori intenzionati ad investire nel settore. Gli impianti realizzati dovranno essere oggetto di divulgazione delle conoscenze acquisite e di monitoraggio degli aspetti energetici, ambientali ed economici ad essi relativi”. Verranno erogati dal Ministero a favore dei progetti selezionati e in attività entro il 15 settembre 2010, contributi fino a 20 milioni di euro fino ed un massimo di 500 mila euro a progetto. I criteri di selezione prevedono che gli impianti siano dotati di una potenza pari o inferiore a 1 MW per i produttori di energia elettrica e pari o inferiore a 2 MW per i produttori di energia termica; inoltre i progetti devono dimostrare d’avere un contenuto intrinseco di innovatività per tecnologia e/o modello organizzativo, anche soltanto relativamente al territorio presso il quale dovranno essere realizzati. Il Ministro delle politiche agricole Luca Zaia ha dichiarato al riguardo:” Tutto questo risponde a quel modello di green economy che noi sosteniamo con convinzione e che contribuisce allo sviluppo sostenibile dei diversi territori. Le agroenergie costituiscono peraltro un’opportunità preziosa, per gli agricoltori, per diversificare il loro reddito, specie in una congiuntura delicata come questa”.