• Articolo , 5 agosto 2010
  • DECC, i consumi del governo Uk vanno on-line

  • Consultare un sito internet per capire quanta energia consumano i 18 dipartimenti del governo britannico. Grazie all’istallazione dei nuovi contatori la popolazione britannica ridurrà ulteriormente i propri consumi energetici

(Rinnovabili.it) – Debutta on-line il sito che mette a disposizione in tempo reale i consumi dei 18 dipartimenti del governo britannico. In questo modo i cittadini potranno rendersi conto di quanta energia necessitano le attività dei dipendenti delle sedi di Whitehall e gli addetti ai lavori potranno sapere dove si verificano i maggiori sprechi, procedendo con l’adozione di pratiche di gestione più sostenibili.
Dopo soli tre mesi dall’annuncio, il governo ha raggiunto l’obiettivo del taglio del 10% dei consumi, come confermato dal Dipartimento dell’Energia e del Cambiamento Climatico (DECC) che ha distribuito diversi contatori, alcuni in grado di aggiornarsi ogni 5 secondi e altri capaci di registrare i consumi, orari o giornalieri; il tutto è stato reso consultabile accedendo al nuovo portale governativo “Data.gov.uk”:http://www.microsofttranslator.com/BV.aspx?ref=BVNav&from=&to=it&a=http%3A%2F%2Fdata.gov.uk%2F.
Le cifre diffuse in via ufficiale parlano di un consumo energetico del settore pubblico, nel biennio 2008-2009, nell’ordine delle 2,6 miliardi di sterline, generatrici di 19,5 MtCO2e (Metric Tonne Carbon Dioxide Equivalent) di emissioni; ma grazie ai nuovi dispositivi sarà più facile capire quanto si spreca ogni giorno, riuscendo così ad adottare comportamenti meno ‘energivori’ e riuscendo al contempo a soddisfare i propri bisogni.
“Per troppo tempo Whitehall è stata accusata di parlare troppo e di non fare abbastanza per l’efficienza energetica”, ha commentato Greg Barker, Ministro dell’Energia e del Cambiamento Climatico aggiungendo che l’obiettivo di divenire il governo più green di sempre si avvicina, grazie a questa innovazione, sempre di più.
In questo modo il governo sta dimostrando, secondo il capo del gabinetto Francis Maude, che ha a cuore l’ambiente e la trasparenza dei propri interventi, stimolo per la popolazione a fare qualcosa per la salvaguardia del Pianeta.