• Articolo , 8 settembre 2010
  • Decollano le rinnovabili del Kenia: 3 GW nei prossimi otto anni

  • Previsioni più che rosee per la produzione di energia da fonti pulite nella nazione economicamente più avanzata dell’Africa Orientale. Tra otto anni il Paese potrebbe arrivare a una produzione di 3.000 MW sfruttando in particolare gli impianti geotermici ed eolici

(Rinnovabili.it) – Un balzo in avanti molto significativo quello che sta compiendo nella produzione di energia pulita il Kenia, una delle nazioni economicamente più avanzate dell’Africa orientale. Secondo quanto è stato riferito dal quotidiano di Nairobi Daily Nation, la nazione africana avrebbe di fronte a sé un futuro verdissimo, che la dovrebbe portare, entro i prossimi otto anni, a produrre circa 3.000 MW da fonti pulite. Edward Njoroge, Managing Director della _Kenya Electricity Generating Co.,_ ha già annunciato che l’ambizioso traguardo dovrebbe essere raggiunto sfruttando in misura maggiore le fonti geotermiche ed eoliche del Paese.
La _KenGen_ intanto sta per inaugurare un impianto eolico da 5,1 MW nella regione di Ngong a 18 chilometri a nord della capitale Nairobi. “Abbiamo avviato questo progetto nel 2007, dopo la firma di un accordo commerciale tra KenGen e la belga _TPF-Econoler SA_ – ha detto Njoroge – per un impianto eolico connesso alla rete”. La KenGen intende però aumentare la capacità di produzione di energia da fonte eolica nell’impianto di Ngong fino a 25,5 MW entro la fine del 2012, anche se la ricerca delle aziende a cui dovranno essere assegnati i due distinti contratti da 6,8 MW e da 13,6 MW è ancora in corso. Njoroge ha anche spiegato che il progetto da 6,8 MW sarà finanziato con un prestito dal Belgio, mentre quello da 13,6 sarà finanziato attraverso un prestito di 20 milioni di euro dalla Spagna.