• Articolo , 20 novembre 2009
  • Detrazione 55%, la proposta di Assolterm

  • La Commissione Tecnica di Associazione lavorerà nei prossimi mesi alla formulazione di una proposta di schema di incentivazione che sia efficace e strutturale

(Rinnovabili.it) – Travagliato il percorso della detrazione del 55% in materia di riqualificazione energetica degli edifici.
Tra dubbi, bocciature e un clima di continue smentite il bonus fiscale ha un futuro non del tutto chiaro.
Nei giorni passati il clamore suscitato dal respingimento da parte della Commissione Ambiente e Territorio del Senato dell’emendamento di proroga fino al 31 dicembre 2012 all’interno del Ddl Finanziaria 2010, era stato placato dal Sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Luigi Casero.
L’Uncsaal, infatti, aveva provveduto a contattare repentinamente l’onorevole “al fine di rassicurare sulle reali intenzioni dell’esecutivo riguardo a questa importante tematica” e Cesero aveva dunque ribadito la volontà del Governo di confermare la detrazione del 55% per la riqualificazione energetica, e ha dichiarato: “La possibilità di detrarre il 55% delle spese sostenute per le ristrutturazioni edilizie ad alta valenza ambientale ha prodotto effetti sicuramente positivi sia in termini di trasparenza delle spese sostenute, sia per il conseguimento degli obiettivi di riduzione del consumo energetico; pertanto il Governo intende mantenere tale norma anche dopo la sua scadenza nel 2011”. In tale contesto Assolterm fa sapere che proprio in questi giorni la propria Commissione Tecnica tramite gruppi di lavoro specifici opererà su temi individuati volta per volta come prioritari dal Consiglio Esecutivo, organo decisionale dell’Associazione, dando priorità l’individuazione di uno schema efficace di incentivazione del solare termico. “Attualmente – fa sapere Assolterm – l’incentivazione per l’installazione di pannelli solari ‘per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali’ passa principalmente attraverso le detrazioni fiscali del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Questa misura resterà in vigore fino al 31/12/2010 e darà la possibilità a chi installa impianti solari termici entro il 31/12/2010 di detrarne il 55% delle spese (comprendenti progettazione, installazione e opere civili strettamente necessarie) in 5 quote annuali di pari importo.