• Articolo , 11 giugno 2007
  • Detrazioni fiscali per l’energia: quali procedure?

  • Con la pubblicazione della circolare ministeriale 36 del 31.05.2007 si vanno chiarendo le perplessità sugli incentivi fiscali sulla riqualificazione energetica in campo edilizio

In attuazione del DM 19 febbraio 2007, nei giorni scorsi è stata emanata la circolare del Ministero delle Finanze che chiarisce le procedure in materia di detrazioni del 55% per le spese di ristrutturazione edilizia che investano in consumo energetico. L’aspetto di maggior rilievo è rappresentato dalla eliminazione dell’obbligo di inviare al centro operativo di Pescara la comunicazione preventiva di inizio dei lavori. L’effettuazione di questi, pertanto, non dovrà essere preceduta da alcuna formalità nei confronti dell’amministrazione finanziaria, né dall’invio della comunicazione di inizio lavori anche alla ASL. Ai fini della detrazione del 55%, si rende necessario il rispetto di quanto indicato dalla Legge 296 del 2006 (Finanziaria 2007), che subordina l’agevolazione alla indicazione in fattura del costo della manodopera per l’intervento. In generale sono ridotti gli adempimenti fiscali di ordine formale e documentale ponendo, invece, l’accento sull’attestato di qualificazione/certificazione energetica. (fonte Ansa).