• Articolo , 21 gennaio 2010
  • Detroit, per i senza tetto un eco-rifugio dove produrre energia

  • Anche i ricoveri per i senza fissa dimora iniziano ad adeguarsi all’esigenza di risparmiare energia e scelgono strategie eco-friendly. Ecco l’esperienza della Cass Community Social Services

(Rinnovabili.it) – L’iniziativa avviata dalla Cass Community Social Services, organizzazione no profit di Detroit, è sicuramente unica nel suo genere. Sulla scia dei nuovi rifugi sostenibili che si stanno aprendo negli Stati Uniti per uomini e donne senza fissa dimora anche il principale centro del Michigan potrà contare da oggi su un ricovero da etichettare come eco-friendly.
A differenza del ‘The Bridge’ di Dallas o al ‘Crossroads’ di Oakland che integrano nella costruzione tecnologie rinnovabili e misure di efficienza energetica l’associazione di Detroit ha pensato di annettere alle proprie strutture di ricovero una “palestra verde”; la struttura includerà dieci cyclette in grado di accumulare energia dalle pedalate reindirizzando l’elettricità prodotta alla rete elettrica della comunità.
Le prime stime prevedono che in un anno, con quattro lezioni al giorno di 10 persone ognuna, si possa generare energia sufficiente per illuminare 36 case per un mese o tre case per 365 giorni. “Non si tratta solo di una buona idea per l’ambiente – ha detto il reverendo Fede Fowler, direttore esecutivo del Cass – La ‘Green Gym’ contribuirà ad aiutare la salute generale dei nostri clienti, spesso lotta con diabete o malattie cardiache associate con l’obesità ed all’aumento di peso”. Inizialmente, l’accesso alla palestra sarà limitato ai 240 uomini, donne e bambini che vivono nelle strutture dell’organizzazione ed ai suoi 100 dipendenti e volontari.