• Articolo , 12 dicembre 2008
  • Dimas (Ue): Accordo si, ma perdiamo 10 miliardi di euro

  • In seguito ai compromessi, il commissario all’Ambiente Ue, stima che verranno investiti 10 miliardi di euro in meno nelle politiche a favore del clima.

Sacrificati sull’altare del compromesso, per raggiungere un accordo politico condiviso dai 27 della Ue, il pacchetto clima ed energia dell’Unione europea lascia sul piatto 10 miliardi di euro (13,27 miliardi di dollari) che potevano essere spesi a favore della lotta ai cambiamenti climatici. Lo ha dichiarato Stavros Dimas, il commissario all’Ambiente della commissione Ue, a conclusione dei negoziati della Conferenza Onu sul clima di Poznan, in Polonia. ”Questo – ha tenuto a spiegare Dimas – non significa che i soldi non siano sufficienti. Lo sarà se verranno impiegati nella maniera giusta”, riferendosi alle misure per combattere l’energenza clima. ”Sono soddisfatto perché l’integrità ambientale del pacchetto rimane intatta – ha infine concluso il commissario all’Ambiente – abbiamo raggiunto in pieno i nostri obiettivi”, riferendosi ai target europei generali per le riduzioni delle emissioni di gas serra di un quinto entro il 2020.