• Articolo , 3 novembre 2010
  • Discariche a cielo aperto, la Provincia presenta un progetto per eliminarle

  • Presentato alla Regione Siciliana un progetto per la riqualificazione delle aree degradate presenti sul territorio provinciale. “Il progetto – dichiara l’assessore provinciale al Territorio Ambiente, Salvo Mallia – per un importo pari a 500.000,00 euro, è finalizzato ad eliminare tutte le discariche a cielo aperto presenti sul nostro territorio e permetterebbe, se finanziato, da un […]

Presentato alla Regione Siciliana un progetto per la riqualificazione delle aree degradate presenti sul territorio provinciale. “Il progetto – dichiara l’assessore provinciale al Territorio Ambiente, Salvo Mallia – per un importo pari a 500.000,00 euro, è finalizzato ad eliminare tutte le discariche a cielo aperto presenti sul nostro territorio e permetterebbe, se finanziato, da un lato di non gravare sulle casse dell’Ente provinciale e dei comuni e, dall’altro, di superare l’annoso problema delle competenze territoriali per quel che riguarda la rimozione dei rifiuti. Data l’importanza che questo progetto assume nell’ottica della tutela e salvaguardia del nostro territorio vorrei invitare la deputazione regionale a seguire costantemente l’iter burocratico e sostenere l’approvazione in tempi brevi”. Intanto, tenuto conto che la normativa vigente in materia non è chiara, onde evitare periodi di stasi dettati dalle lungaggini burocratiche, è stato predisposto un protocollo d’intesa che sarà stipulato dalla Provincia Regionale di Ragusa, dall’Ato Ambiente e dai dodici comuni iblei, finalizzato al trasporto e smaltimento dei rifiuti. “L’accordo – spiega Mallia – prevede la costituzione di un sistema per la gestione dei rifiuti provenienti dalle discariche abusive che costellano il territorio provinciale che, in attuazione dei principi di responsabilizzazione e cooperazione di tutti i soggetti coinvolti dalla normativa vigente sia nazionale che regionale, favorisca la raccolta di tali rifiuti, il recupero, il riciclaggio, il corretto smaltimento degli stessi e garantisca l’aumento dei controlli”. Secondo quanto previsto, i comuni si impegnano a mettere a disposizione, per chi ne è già in possesso, o ad attivare i propri centri di raccolta comunali, collaborare con la Provincia di Ragusa per l’individuazione delle discariche e pagare gli oneri di conferimento dei rifiuti provenienti dal territorio di competenza e dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata, se conferiti a centri di recupero privati. La Provincia provvederà, invece, alla raccolta e trasporto dei rifiuti presso le discariche o centri di recupero siti al di fuori del perimetro dei centri urbani e delle aree servite dalla raccolta dei rifiuti urbani da parte dei Comuni. “Stiamo cercando – conclude l’Assessore Mallia – di porre in essere tutti gli interventi necessari per debellare la piaga delle discariche abusive che, purtroppo, non solo deturpano il nostro splendido territorio ma sono anche causa dell’insorgere di gravi malattie. Sono certo che attraverso la collaborazione fattiva con gli altri Enti coinvolti riusciremo a dare un chiaro segnale al nostro territorio”.