• Articolo , 24 novembre 2009
  • Dubai ‘coltiva’ parcheggi verdi

  • Sostituire la pavimentazione delle aree adibite a parcheggio con prati irrigati automaticamente: il progetto “Green Parking” partirà proprio dai parcheggi del Comune

(Rinnovabili.it) – I parcheggi di Dubai stanno diventando ‘verdi’ in tutti i sensi. Il Comune ha infatti lanciato una curiosa iniziativa che trasformerà le aree in prato, senza cambiarne la destinazione d’uso.
Il progetto “Green parking” trasformerà infatti tutte le aree di parcheggio di Dubai in ‘aree coltivate’, ha dichiarato Hussain Nasser Lootah, Direttore Generale della Municipalità di Dubai.
Alcuni funzionari hanno riferito al Khaleej Times che un gruppo di esperti sarà presto in grado di elaborare un piano di azione per sviluppare questo progetto sostenibile che verrà attuato gradualmente affiancandolo ad altri progetti per la costruzione di edifici verdi.
“Dubai è la testimonianza di una crescita straordinaria dell’urbanizzazione ed il risultato è la crescita della temperatura registrata nella regione. Il progetto “Green parking” è solo uno dei progetti sostenibili adottati dal comune di Dubai per conciliare lo sviluppo con il rispetto ambientale, ha dichiarato Lootah.
“Inizieremo il progetto partendo dalle aree di parcheggio antistanti gli uffici comunali e dai parcheggi della città, procedendo con i complessi residenziali e commerciali”, ha dichiarato il Direttore, con l’intento di diffondere il messaggio dell’importanza di vivere in un ambiente ricco di verde, capace di migliorare sia la qualità della vita che l’impatto visivo.
“Il progetto di ‘coltivare’ parcheggi è in linea con la nostra volontà di creare una città eccellente in grado di fornire confort attraverso lo sviluppo di leggi e regolamenti che tengano il passo con gli standard internazionali in materia di sviluppo sostenibile.
“Siamo in grado di mostrare i materiali utilizzati e la tecnica migliore per aiutare gli autoveicoli a procedere nel parcheggio senza alterare l’erba nè il sistema speciale utilizzato per il sistema di irrigazione”, ha detto Abdul Kareem, Direttore dei Parchi Pubblici e dell’Orticultura specificando che “il tipo di erba che verrà utilizzata non è quella normale e la tecnica per l’irrigazione sarà diversa da quella impiegata nelle aree ricoperte con erba. Faremo in modo che l’auto e il pubblico non si bagnino”.