• Articolo , 29 gennaio 2010
  • E’ della Honda il distributore “domestico” di idrogeno

  • La ricarica di idrogeno per le nostre vetture? La si farà nel proprio garage. L’Honda ha presentato un modello efficiente e compatto che potrà trovare spazio nel box-auto

(Rinnovabili.it) – La tecnologia c’è. L’auto elettrica a celle a idrogeno non è un sogno e neppure più un prototipo, ma una realizzazione che potremmo vedere abitualmente, e prima di quanto ci aspettiamo, sui listini delle case automobilistiche e sulle nostre strade.
Ma a monte c’è un grosso problema da risolvere, la ricarica che deve essere fatta in una stazione di rifornimento ad hoc e con una quantità di punti di rifornimento che ne renda possibile l’utilizzo. Per risolvere i problemi tecnici che pone un erogatore di idrogeno per autotrazione chi è più adatto di chi le auto a idrogeno le progetta e le costruisce? E infatti la casa giapponese Honda ne ha realizzato un prototipo, alimentato con pannelli fotovoltaici. La presentazione è avvenuta al Los Angeles Center di “Honda Ricerca&Sviluppo America”. La stazione, dalle dimensioni molto contenute, potrà rifornire le auto a idrogeno nei garage durante la notte, oltre che in quelle diurne, quando i pannelli solari riciclano il calore lo forniscono alla vettura sottoforma di energia
L’innovazione esclusiva di questo nuovo modello consiste nel non includere nell’apparecchiatura il compressore. Infatti i tecnici dell’Honda ne hanno fatto a meno, sostituendo il vecchio modello di elettronizzatore con uno più nuovo e ad alta pressione differenziale.
Ed è proprio questo a renderlo così compatto da poterlo definire “domestico”. Con otto ore di ricarica può produrre mezzo chilogrammo di idrogeno, sufficiente a ricaricare l’auto elettrica a celle a combustibile.