• Articolo , 30 agosto 2007
  • E-jeepney: il fuoristrada ecologico

  • Dare respiro al traffico delle città filippine tramite l’utilizzo di piccole jeep elettriche. Progetto pilota partito a Manila ma destinato ad estendersi ad altre città

Nato dal gruppo di lavoro Climate Friendly Cities, composto da Solar Electric Co. (Solarco), Greenpeace, GRIPP (Green Renewable Independent Power Producer) e il sindaco di Mataki (quartiere di Manila, Filippine), il progetto mira a fabbricare jeep elettriche leggere, economiche e silenziose. Le e-jeepney sono la versione ecologica di un veicolo molto diffuso e inquinante nelle Filippine. Sono dotate di un motore elettrico, con una autonomia di 120 Km alla velocità di 40 Km/h. Il tempo di ricarica è di 8 ore e l’elettricità deriva da un impianto a biogas alimentato da rifiuti organici. In alternativa si può richiedere il modello dotato di tetto fotovoltaico. Al momento il veicolo è prodotto in Cina (ovviamente per ragioni economiche). Le autorità locali vedrebbero con favore la spostamento della produzione nelle Filippine, ma questo avverrà soltanto se il mercato lo riterrà conveniente. “La e-jeep è molto facile da guidare – afferma Panch Puckett, capo della società designer della macchina – soprattutto per i guidatori che, abitualmente, usano i motori diesel”. (fonte Ansa)