• Articolo , 18 luglio 2011
  • E.On, le fasce di consumo con prezzi diversificati convincono i consumatori

  • Utilizzare gli elettrodomestici nelle fasce energetiche più convenienti ha fatto risparmiare alle famglie tedesche il 25% sui consumi elettrici. Lo rivela uno studio condotto in Germania

(Rinnovabili.it) – I tassi variabili dell’energia fanno bene all’ambiente. E’ questa la conclusione di uno studio condotto da E. ON Metering GmbH in collaborazione con BSH Bosch e Siemens Hausgeräte GmbH che rivela come dalle indagini sia emerso che l’85% dei 115 soggetti intervistati hanno esaminato i propri costi relativi all’energia elettrica destinando l’utilizzo di lavatrici o lavastoviglie esclusivamente alla fascia oraria più conveniente. Dall’esperimento i consumatori hanno tratto un vantaggio quantificabile in bolletta in un risparmio di circa il 25%.
In una famiglia tipo tedesca il consumo elettrico degli elettrodomestici rappresenta circa il 40% della spesa ma attualmente i consumatori possono contare su una serie di indicazioni luminose sui propri telefoni cellulari che segnalano la fascia oraria in vigore al momento, con la prospettiva che presto le fasce di prezzo divengano dinamiche, diverse nel prezzo a seconda della disponibilità energetica o dei prezzi di mercato.
“Ora sappiamo che i nostri clienti accettano tariffe orarie e sono disposti a cambiare di conseguenza il loro comportamento. Siamo quindi intenzionati a proseguire nello sviluppo di tali tariffe. Dopo tutto, questo significa non solo un risparmio per i clienti ma anche un impatto positivo sul potere di generazione e di carico della rete” ha detto il dottor Stefan Vogg, responsabile per le vendite in E. ON Germania aggiungendo che _ gli elettrodomestici intelligenti_ in grado di riconoscere direttamente la fascia di prezzo dell’elettricità permetteranno in futuro di risparmiare sui costi in modo intelligente e conveniente.