• Articolo , 16 febbraio 2008
  • È pulita l’energia di ‘Eva’

  • A Correggio l’energia pulita si chiamerà EVA, energia valore e ambiente. Nel comune reggiano sorgerà la prima centrale per la produzione di elettricità e calore da fonti rinnovabili: il sole, la terra e le biomasse. L’energia elettrica prodotta sarà immessa nella rete Enel, mentre quella termica in una rete di teleriscaldamento che arriverà direttamente nella […]

A Correggio l’energia pulita si chiamerà EVA, energia valore e ambiente. Nel comune reggiano sorgerà la prima centrale per la produzione di elettricità e calore da fonti rinnovabili: il sole, la terra e le biomasse. L’energia elettrica prodotta sarà immessa nella rete Enel, mentre quella termica in una rete di teleriscaldamento che arriverà direttamente nella case, nei negozi, negli uffici e nelle scuole correggesi, diminuendo notevolmente l’utilizzo di altri combustibili fossili inquinanti. Oltre 1500 famiglie potranno così riscaldarsi utlizzando soltanto fonti naturali. Dieci milioni di euro l’investimento previsto, totalmente finanziato dal Comune, che attiverà per questo prestiti bancari. Attraverso la vendita dell’energia elettrica ad Enel, l’amministrazione conta poi di pareggiare i conti, ma Eva potrebbe diventare presto una fonte di guadagno. Un progetto ambizioso, presentato dal sindaco di Correggio Marzio Iotti durante una serata dedicata appunto ai temi del risparmio energetico. ‘Localizzata in via Pio la Torre – ha detto Iotti – EVA unirà tecnologie già affermate e mature a esperienze di carattere più sperimentale’. La nuova centrale produrrà energia utilizzando pannelli fotovoltaici, pannelli solari termici e altri impianti all’avanguardia. La coesistenza di diverse tecnologie permetterà di metterle a confronto, di analizzare i relativi pregi e difetti e di valutarne il rapporto costi/benefici. Ecco perchè EVA potrebbe diventare un luogo di sperimentazione anche per le scuole, l’Università e gli istituti di ricerca. All’interno della centrale è prevista anche un’aula didattica e spazi appositi da dove sarà possibile vedere in azione tutti gli impianti in condizioni di assoluta sicurezza. I lavori per la costruzione della centrale pulita inizieranno a maggio e dovrebbero terminare nei primi mesi del 2009, ma già ad agosto saranno consegnati i primi due impianti a biomassa.