• Articolo , 13 marzo 2008
  • E se con l’Eco-guida si risparmiasse?

  • Ieri a Roma Euromobility, la conferenza nazionale promossa dall’Associazione Nazionale dei Mobility Manager. Oggi riportiamo gli interventi

Come risparmiare 250 euro l’anno attraverso la Eco-guida. Questo il dato scaturito dal progetto Ecodrive presentato ieri in occasione di Euromobility. Il risparmio annuale per il Paese sarebbe tra le 270mila e le 400mila tonnellate di petrolio, che rappresentano un abbattimento pari ad un milione di tonnellate di CO2. Il progetto è già stato attivato in 9 nazioni europee tra le quali Francia e Olanda. “Questo dimostra – ha detto Carlo Iacovini, Presidente di Euromobility – che si può risparmiare l’ambiente e nello stesso tempo far fronte all’aumento insostenibile del costo del barile di petrolio adottando comportamenti individuali virtuosi”. Ma che cosa significa Eco-guida? Le indicazioni da rispettare sono: avviare il motore senza accelerare, passare velocemente alle marce superiori, adottare uno stile di guida “rilassato”, evitare frenate ed accelerate brusche, spegnere il motore in sosta, effettuare la manutenzione del mezzo. “Un’automobile che percorre un chilometro di autostrada a 100Km/h con uno stile di guida regolare – ha detto Lorenzo Bertuccio, Direttore Scientifico di Euromobility – emette circa il 60% in meno di polveri, l’80% in meno di monossido di carbonio e risparmia circa il 75% di carburante rispetto allo stesso chilometro percorso a 15 Km/h con uno stile di guida tipico del traffico congestionato”. E anche le autostrade a tre corsie aiutano l’ambiente. Lo studio è stato effettuato da Autostrade per l’Italia e ha esaminato il potenziamento da due a tre corsie dell’Autostrada A1, nella tratta Firenze Nord-Barberino del Mugello: “Dal punto di vista economico chi percorre questa tratta – afferma lo studio – potrebbe consumare in media il 20% in meno di gasolio o il 27% in meno di benzina con un risparmio annuale di circa 27,5 milioni di euro. Ciò equivale a un risparmio annuale di circa 82.800 barili di petrolio e una riduzione della bolletta energetica per il Paese di 5,7 milioni di euro”.