• Articolo , 31 gennaio 2011
  • E-vai, il car sharing elettrico arriva a Varese

  • Panda berlina e 4 “Teener” Movitron si aggireranno silenziose e a impatto zero per le vie di Varese. Sono i nuovi mezzi del servizio di car sharing elettrico “e-vai” presentato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo insieme all’Ad di Tln Giuseppe Biesuz e al sindaco di Varese Attilio Fontana. “Dopo l’inaugurazione […]

Panda berlina e 4 “Teener” Movitron si aggireranno silenziose e a impatto zero per le vie di Varese. Sono i nuovi mezzi del servizio di car sharing elettrico “e-vai” presentato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo insieme all’Ad di Tln Giuseppe Biesuz e al sindaco di Varese Attilio Fontana.

“Dopo l’inaugurazione presso la stazione di Milano Cadorna, introduciamo oggi questo servizio anche a Varese – ha detto l’assessore Cattaneo -. E’ emblematico dell’idea di mobilità che ha Regione Lombardia: una mobilità moderna, compatibile con l’ambiente che integra al meglio la mobilità pubblica e privata. Alla vigilia di un blocco del traffico che coinvolgerà tutta la città di Milano e non solo, con queste auto elettriche ci sarà la possibilità di circolare anche nei giorni di blocco totale del traffico e di accedere alle zone a traffico limitato e alle corsie preferenziali. Vogliamo che le persone siano libere di scegliere forme di mobilità più sostenibili e innovative. Con questo servizio, flessibile e pratico, vogliamo consentire ai cittadini di spostarsi più agevolmente in città fino alle zone più centrali o di raggiungere comodamente zone periferiche meno servite dal trasporto pubblico”.

Dopo la fase pilota avviata a Milano Cadorna lo scorso dicembre, Varese è un’ulteriore tappa che conferma la dimensione regionale del progetto, che a febbraio raggiungerà anche Como per poi essere progressivamente disponibile in altri snodi nevralgici del sistema di trasporto pubblico regionale.

A Varese i mezzi e-vai sono posizionati in piazza Trento 1, nel parcheggio interno alla sinistra della stazione, per permettere a chi arriva in treno di proseguire il proprio viaggio “a basso impatto ambientale” comodamente, senza doversi allontanare dalla stazione.

L’integrazione con la rete ferroviaria regionale promuove pertanto un sistema di trasporto intermodale realmente competitivo e alternativo al mezzo privato. Il servizio sarà attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20. Dal 29 gennaio al 6 febbraio, inoltre, dalle 8 alle 20, presso la postazione e-vai di Varese sarà possibile scoprire tutti i vantaggi e le comodità del servizio e provare gratuitamente le vetture elettriche con l’assistenza di personale tecnico.

Tutti possono iscriversi a “e-vai”, indipendentemente dal fatto che siano o meno clienti abbonati di Trenitalia-LeNORD. Per iscriversi al servizio è necessario presentarsi personalmente presso la postazione allestita nel parcheggio interno della stazione, con la patente di guida e la carta di identità e sottoscrivendo la quota annuale di adesione di 100 euro.

Gli abbonati Trenitalia-LeNORD avranno diritto ad un anno di iscrizione gratuita a e-vai; coloro tra questi che siano anche registrati al servizio My-Link avranno in gratis anche il primo noleggio a Varese, da effettuare entro il 28 febbraio 2011. Una volta iscritti, si potrà prenotare le vetture sia alla postazione dedicata in stazione che per telefono, chiamando il numero verde 800.500.005.

Le prenotazioni via Internet saranno possibili da marzo 2011. Il costo per l’uso del veicolo è di 5 euro per la prima ora di noleggio, di 8 euro per due ore e di 10 euro per tre ore, con un’ora in omaggio dopo le prime tre. Con 10 euro si può dunque circolare liberamente per quattro ore.