• Articolo , 18 aprile 2010
  • Earth Day, il 22 aprile megaconcerto al Circo Massimo

  • Il 22 aprile è l’Earth Day, Giornata Mondiale della Terra. In tutto il mondo si svolgono manifestazioni per chiedere ai governi la tutela ambientale del pianeta. La biodiversità e gli oceani saranno i temi di quest’anno. Per l’occasione Roma, nel grande spazio del Circo Massimo, ospita, a partire dalle ore 18, un mega-eco-concerto gratuito. Protagonisti […]

Il 22 aprile è l’Earth Day, Giornata Mondiale della Terra. In tutto il mondo si svolgono manifestazioni per chiedere ai governi la tutela ambientale del pianeta. La biodiversità e gli oceani saranno i temi di quest’anno.

Per l’occasione Roma, nel grande spazio del Circo Massimo, ospita, a partire dalle ore 18, un mega-eco-concerto gratuito. Protagonisti di questa terza edizione romana del Nat Geo Music Live sono il cantautore napoletano Pino Daniele, il gruppo inglese dei Morcheeba e tanti altri artisti, come la cantante africana Rokia Traorè. L”evento sarà trasmesso in diretta oltre che sul canale 710 di Sky, anche sugli altri 17 canali Nat Geo Music presenti in Europa e in Asia.

La manifestazione sarà ad impatto zero, in quanto i 544.000 chilogrammi di anidride carbonica che genererà saranno compensati dalla creazione di una nuova area verde di 10 mila mq nel parco romano di Aguzzano e da oltre 202mila mq. di nuove foreste in Madagascar.
Anche l’Acea partecipa alla Giornata della Terra, con un progetto didattico che guiderà 250 studenti romani in 5 tour naturalistici, mentre l’Ama allestirà al Circo Massimo un Villaggio, dove verranno date informazioni sulle varie fasi della gestione del ciclo dei rifiuti.Il sindaco Alemanno ha dichiarato: “Tutte le istituzioni devono aderire con convinzione a questa iniziativa per diffondere la cultura e far comprendere l’importanza delle scelte individuali in materia di rispetto dell’ambiente”.

In occasione dell’Earth Day, inoltre, nel pomeriggio di sabato 17 aprile, il sindaco Alemanno insieme al delegato per il Centro Storico, Gasperini, ai tre rappresentanti del governo Usa presso l’ Italia, la Santa Sede e le Nazioni Unite a Roma, ai volontari di Retake Rome, Associazione Vivere Trastevere, Fondazione Giuseppe Garibaldi e agli studenti delle scuole internazionali, ha partecipato alla maratona di pulizia e di rimozione delle scritte vandaliche nel quartiere di Trastevere.