• Articolo , 23 marzo 2009
  • Earth Hour 2009: anche Coca-Cola fra i supporter

  • Da sempre a favore di una politica aziendale attenta agli impatti della propria attività industriale sull’ambiente anche Coca-Cola HBC Italia aderisce alla campagna del WWF Hearth Hour – L’ora della Terra del 28 marzo

Anche Coca-Cola HBC Italia a favore della lotta contro il surriscaldamento globale. Dichiarata infatti dal Direttore Affari Generali della società, Alessandro Magnoni, la partecipazione a Earth Hour – L’ora della Terra, l’iniziativa promossa dal WWF in tutto il mondo. Tutti gli stabilimenti italiani dell’azienda e gli uffici centrali e periferici, quindi, il 28 marzo spegneranno per un’ora le diverse apparecchiature elettriche, interrompendo ogni tipo di consumo energetico e maturando di conseguenza un guadagno energetico di oltre 15.000 kWh di energia, l’equivalente di circa 8 tonnellate di CO2 non immesse in atmosfera.
Coca-Cola non si ferma tuttavia ad un mero azzeramento dei consumi internamente all’azienda, ma, con piena convinzione e fiducia nell’iniziativa, cerca di coinvolgere quante più realtà possibile con una massiccia campagna di comunicazione interna, attraverso tutti i mezzi possibili, dal più tradizionale come le locandine al più tecnologici come TV aziendale, newsletter e Intranet, in modo tale da sensibilizzare nei confronti della questione energetico-ambientale i 3.300 dipendenti e le rispettive famiglie affinché venga stimolata una partecipazione attiva alla campagna WWF; a tal scopo verrà consegnata a ciascun dipendente una candela bianca a testimonianza della volontà di mantenere un impegno comune. Anche partner, clienti e fornitori non resteranno esclusi dal coinvolgimento dell’azienda nella campagna del WWF e verranno altrettanto stimolati a condividere l’impegno con Coca-Cola HBC Italia.