• Articolo , 12 febbraio 2008
  • Eco-energia: Astat, 248 centrali idroelettriche in Alto Adige

  • In provincia di Bolzano viene prodotta energia elettrica principalmente mediante centrali idroelettriche e nel 2006 erano 248 con una potenza netta di 1.503,5 migliaia di kW. Nel periodo 2000-2006 il numero degli impianti e’ aumentato da 225 a 248, dice uno studio Astat, la potenza efficiente netta si e’ innalzata del 3,8%. Si tratta dell […]

In provincia di Bolzano viene prodotta energia elettrica principalmente mediante centrali idroelettriche e nel 2006 erano 248 con una potenza netta di 1.503,5 migliaia di kW. Nel periodo 2000-2006 il numero degli impianti e’ aumentato da 225 a 248, dice uno studio Astat, la potenza efficiente netta si e’ innalzata del 3,8%. Si tratta dell 12% di quelli complessivi in Italia, con una quota della potenza efficiente netta pari al 7%. In provincia di Bolzano, oltre all’energia idraulica, per la produzione di energia elettrica vengono altresi’ sfruttate, seppure in modesta quantita’, fonti alternative quali la biomassa, l’energia eolica e l’energia solare. Nel 2006 la rete elettrica e’ stata alimentata da sei centrali termoelettriche a biomassa, da due impianti per lo sfruttamento dell’energia eolica e da una centrale fotovoltaica. L’energia termoelettrica ha conseguito nel periodo considerato un incremento costante e ha raggiunto nel 2006 con 69,2 milioni di kWh una quota pari all’1,5% della produzione complessiva di energia elettrica. In provincia di Bolzano il consumo di energia elettrica e’ aumentato da 2.370 milioni di kWh del 2000 a 2.814 milioni di kWh del 2006 (+18,7%). Il settore che ha avuto il piu’ forte aumento (+34,2%) e’ quello del terziario, seguito dal consumo domestico (+15,1%), dall’industria (+8,8%) e dall’agricoltura (+5,6%).