• Articolo , 28 aprile 2008
  • Eco-energia: azienda agricola Firenze testa olio girasole

  • L’olio di girasole al posto del gasolio per riscaldare, attraverso un bruciatore, le serre e far funzionare un trattore. Arriva anche in Toscana, presso l’azienda agricola Cammelli di Firenze, la sperimentazione prevista dal programma ‘Voice’ promosso dal Centro ricerca energie alternative e rinnovabili (Crear) dell’Universita’ di Firenze, supportato dalla Commissione europea DG ambiente attraverso il […]

L’olio di girasole al posto del gasolio per riscaldare, attraverso un bruciatore, le serre e far funzionare un trattore. Arriva anche in Toscana, presso l’azienda agricola Cammelli di Firenze, la sperimentazione prevista dal programma ‘Voice’ promosso dal Centro ricerca energie alternative e rinnovabili (Crear) dell’Universita’ di Firenze, supportato dalla Commissione europea DG ambiente attraverso il programma Life-Ambiente. Lo afferma la Coldiretti di Firenze in una nota. L’impianto per la produzione dell’olio e’ situato presso l’azienda agricola di Mondeggi-Lappeggi della Provincia di Firenze, e garantira’ una capacita’ di circa 40 kg/h di olio impiegata per alimentare generatori da 6 kWel e 50 kWel e co-generatori da 5 kWel oltre a una micro-turbina. ”Questo e’ solo un primo piccolo passo verso una fonte di energia alternativa che l’agricoltura in un futuro potrebbe sfruttare – spiega Coldiretti Firenze nella nota – e che potra’ dare a molti agricoltori che decideranno di investirci notevoli benefici. Il primo e’ quello di limitare la dipendenza energetica, con effetti economici rilevanti visto il prezzo del petrolio; la seconda e’ quella di produrre energia pulita e con immissioni di Co2 nell’ambiente pari quasi a zero”. Compito del Crear, conclude la nota, sara’ anche quello di monitorare i quantitativi di Co2 prodotti dalla combustione vegetale per capire in che misura sono immessi nell’aria.