• Articolo , 8 gennaio 2008
  • Eco-energia: S.Marco bioenergie,contratto filiera 200 aziende

  • Collaborare per far crescere la filiera delle biomasse. E’ questa la logica che ha spinto i vertici di San Marco Bioenergie, operatore della centrale elettrica a biomasse di Bando di Argenta (Ferrara), a firmare un contratto per la fornitura di biomassa da produzione dedicata, nella fattispecie pioppella, ovvero pioppo a rapido accrescimento (Srf-Short Rotation Forestry). […]

Collaborare per far crescere la filiera delle biomasse. E’ questa la logica che ha spinto i vertici di San Marco Bioenergie, operatore della centrale elettrica a biomasse di Bando di Argenta (Ferrara), a firmare un contratto per la fornitura di biomassa da produzione dedicata, nella fattispecie pioppella, ovvero pioppo a rapido accrescimento (Srf-Short Rotation Forestry). L’accordo coinvolge piu’ di 200 aziende agricole che producono pioppo a destinazione energetica, attive in prevalenza in Veneto, Friuli e in parte nel ferrarese. A fare da collettore tra i soggetti coinvolti e’ stata una delle societa’ fondatrici del Cner (Consorzio Nazionale Energie Rinnovabili Agricole) che dal 2001 rappresenta un punto di riferimento nella produzione di energia ‘verde’. L’area dove operano le aziende agricole coinvolte nell’ accordo si estende per 600 ettari prevalentemente in Veneto, Friuli ed Emilia-Romagna, bacino naturale di approvvigionamento per la centrale di Bando di Argenta, e costituisce di fatto una filiera dedicata alla produzione di biomassa ad uso energetico. Gli impianti a pioppo a rapido accrescimento sono stati realizzati anche grazie all’impegno degli enti locali mediante finanziamenti pubblici regionali. Il bacino garantira’, solo nel primo quadrimestre 2008, un apporto di circa 20 mila tonnellate di prodotto. ”Questo accordo rappresenta un passo in avanti importante per la San Marco Bioenergie e per la provincia di Ferrara – ha dichiarato Cesare Cattaneo, presidente e amministratore delegato di San Marco Bioenergie – Ci auguriamo che ne seguano altri, da fare assieme alle istituzioni locali, in un’ottica di positiva collaborazione tra pubblico e privato”. La San Marco Bioenergie Spa, gestore della centrale di Bando di Argenta (Fe) con una capacita’ produttiva di circa 20 Mw elettrici netti e una produzione annua di energia di 160 mila Mwh, e’ di proprieta’ di Bioenergie, il maggiore gruppo italiano specializzato nella produzione di energia elettrica da biomassa vergine di origine vegetale. La centrale di Bando utilizza ogni anno tra le 220 e le 280.000 tonnellate di combustibile di biomassa e vi lavorano 50 dipendenti. Il gruppo Bioenergie detiene anche una partecipazione del 50% nella Biomasse Italia Spa, azienda che e’ proprietaria e gestore delle centrali di Crotone e di Strongoli.