• Articolo , 8 gennaio 2008
  • Eco-energia: verdi, ad Agrigento centrale solare

  • Una centrale solare termodinamica a concentrazione: pulita, innovativa e sostenibile; al posto di un impianto pericoloso, impattante e in netto contrasto con la vocazionalita’ turistica del territorio agrigentino. E’ questa la proposta fatta, con un lettera aperta indirizzata al sindaco di Agrigento Marco Zambuto, al sindaco di Porto Empedocle Firetto e al presidente della provincia […]

Una centrale solare termodinamica a concentrazione: pulita, innovativa e sostenibile; al posto di un impianto pericoloso, impattante e in netto contrasto con la vocazionalita’ turistica del territorio agrigentino. E’ questa la proposta fatta, con un lettera aperta indirizzata al sindaco di Agrigento Marco Zambuto, al sindaco di Porto Empedocle Firetto e al presidente della provincia di Agrigento Vincenzo Fontana, dalla federazione provinciale dei verdi di Agrigento che ribadisce la propria posizione di contrarieta’ rispetto al progetto per la costruzione di un rigassificatore di porto Empedocle e lancia la proposta alternativa della realizzazione di una centrale solare termica a concentrazione. La proposta – dice una nota – trova conforto nel fatto che proprio in questi giorni, il ministero dell’Ambiente, in collaborazione con quello dello sviluppo Economico ha messo a punto un sistema di incentivi al solare termico a concentrazione, la tecnologia per intenderci, di cui si sta occupando il Premio nobel e consulente del ministro dell’Ambiente Pecoraro Scanio – Carlo Rubia. I verdi chiedono a comuni e provincia di dichiarare la disponibilita’ del territorio ad accogliere una delle ”centrali solari a concentrazione” sull’area destinata al rigassificatore ed a concordare con il ministero dell’ambiente le modalita’ per stipulare un necessario protocollo di intesa ed avviare la procedura autorizzativa che renderebbe possibile la realizzazione di un’opera ”vocata” nella provincia piu’ assolata d’Italia.