• Articolo , 11 maggio 2010
  • Eco-marathon: la Francia percorre 4.869 km con un litro

  • Si è svolta il 6 e il 7 maggio l’ultima edizione della competizione europea all’insegna della mobilità sostenibile. Tra i 221 team di studenti e ricercatori partecipanti gli italiani, grazie all’idrogeno, si sono aggiudicati un ottimo 5° posto

(Rinnovabili.it) – Ottimi risultati per i 13 team italiani che hanno preso parte alla 26° edizione della Shell Eco-marathon Europe, la più grande sfida europea all’insegna della mobilità sostenibile. Progettare veicoli in grado di percorrere lunghe distanze con sempre meno carburante e sempre meno emissioni è lo scopo della competizione che ha visto i partecipanti divisi in gruppi e inseriti in altrettante categorie: Prototipi e Urban Concept.
Per rientrare nella categoria ‘Protipi’ gli studenti hanno proposto soluzioni dall’aspetto futuristico, studiate per massimizzare l’efficienza e dotate di tre o quattro ruote.
I veicoli della categoria ‘UrbanConcept’ sono stati creati con criteri più convenzionali. Dotati di quattro ruote dovevano risultare idonei alla circolazione su strada e soddisfare le necessità degli automobilisti di oggi.
Per quanto riguarda i carburanti si passa da alimentazioni convenzionali come il diesel, la benzina, il GPL, a carburanti
alternativi quali energia solare, idrogeno, biocarburanti e GTL, rispettando sempre severe norme di sicurezza.
Il record di efficienza è stato raggiunto dal team francese del Polytech’ Nantes, premiato per aver superato il proprio precedente traguardo di 1000 km/l con 4.869 km percorsi con un solo litro di carburante, sbaragliando i detentori del primato che nel 2005 fece raggiungere i 3.836km/l grazie all’impegno dell’ETH Zurich svizzero.
“Questo risultato dimostra che i team imparano anno dopo anno e applicano ai loro singoli progetti ciò che apprendono dalle loro concrete esperienze in pista. Mi piace ricordare che proprio questo è lo spirito della manifestazione, perché solo così l’innovazione guida a raggiungere risultati mai visti, che sino a qualche anno fa si pensava fossero solo dei sogni” ha dichiarato Niel Golightly, Vice President Downstream Communications, Royal Dutch Shell, a seguito della competizione.
Al centro dell’edizione 2010 della Eco-marathon anche una vetrina importante per una serie di veicoli elettrici, tra i candidati per la creazione di una terza categoria nelle prossime edizioni.
Nella classifica generale dei 221 gruppi partecipanti, gli italiani si sono piazzati al 5° posto grazie all’esperienza del Politecnico di Milano che ha presentato un prototipo ad idrogeno in grado di percorrere 2.386 chilometri con un litro di carburante.