• Articolo , 1 dicembre 2010
  • Eco-mobilità: primo metro-tram a idrogeno per la Cina

  • Il primo test è stato superato con il massimo dei voti. Ora per la metropolitana a fuel cell della Southwest Jiaotong University c’è un futuro tutto da esplorare

(Rinnovabili.it) – E’ stata testata sui binari da poco e si è subito rivelata un successo, la prima metropolitana di superficie della Cina a idrogeno. Il convoglio LRT a fuel cell è stato sviluppato congiuntamente dal China North Vehicle Yongji Electric Motor Corporation e la Southwest Jiaotong University e integra tecnologie di ultima generazione in materia di mobilità elettrica.
Per rendere l’efficienza al massimo la locomotiva sfrutta il lavoro di un motore sincrono a magneti permanenti; si tratta di un tipo di motore elettrico in corrente alternata in cui il periodo di rotazione è sincronizzato con la frequenza della tensione di alimentazione. Un convertitore di potenza completa il quadro e fa scommettere ai progettisti che si tratti solo del primo esperimento di una lunga serie di applicazioni. I punti di forza di quello che oggi è il primo tram a idrogeno della Repubblica Popolare sono innanzitutto prestazioni superiori ai motori tradizionali, una potenza maggiore, un risparmio energetico del 20% superiore e ridotte vibrazioni. I risultati dei test iniziali hanno infatti soddisfatto una serie di indicatori, spiegano all’ateneo cinese, spalancando le porte alle possibili realizzazioni future come linee ferroviarie, metropolitane, tranviarie urbane e suburbane.