• Articolo , 20 maggio 2011
  • Eco Shell-marathon Europe, la sostenibilità torna in pista!

  • Una competizione green che vedrà partecipare 212 studenti riuniti in team che cercano di ottenere veicoli che riescano a percorrere lunghi itinerari con il minor quantitativo di carburante. La novità 2011 è una categoria dedicata agli EV

(Rinnovabili.it) – Sono 212 gli studenti finalisti che parteciperanno alla *Shell Eco-marathon Europe*, la gara che si svolgerà sul circuito EuroSpeedway di Lausitz, in Germania, dal *26 al 28 maggio 2011.* A darsi battaglia saranno ancora una volta veicoli che come unico scopo hanno quello di percorrere la maggior distanza con il minor quantitativo di carburante. Con il patrocinio della Commissione europea, così commentato dal Commissario Europeo per l’Energia, Günther Oettinger “Per avere maggiore mobilità con minori consumi energetici occorre un mix di giuste politiche, comportamenti corretti e tecnologie efficaci. Lo sviluppo tecnico è sempre più rapido, ma dobbiamo continuamente sfidare i limiti attuali e trovare nuove soluzioni per il futuro. La Shell Eco-marathon è un’occasione per educare le nuove generazioni in questa direzione, ogni team dovrebbe essere orgoglioso di parteciparvi”, la *27° edizione* si aprirà con una grande novità che consiste in un intero comparto dedicato alla E-mobility. Nella categoria si confronteranno 87 squadre che avranno portato a rappresentarli veicoli fuel cell, alimentate con moduli fotovoltaici o elettriche plug-in che da quest’anno faranno parte di una categoria indipendente alla quale prenderanno parte ben 29 team e che verranno classificati in base ai km per kilowattora percorsi. Norman Koch, Direttore tecnico della Shell Eco-marathon, ha spiegato: “La creazione della classe E-mobility è una novità importante all’interno della Shell Eco-marathon e riflette la crescente attenzione dei governi, dei consumatori e delle case automobilistiche rispetto alla possibilità di utilizzare l’elettricità come combustibile. E’ una scelta coerente con lo spirito della Shell Eco-marathon, che invita i team a pensare in maniera creativa all’efficienza dei carburanti ed esplorare le potenzialità delle fonti alternative”.
Le squadre che parteciperanno si troveranno ad affrontare una sfida importante e dovranno tener conto del record di 4896,1 Km percorsi con l’equivalente di un solo litro di carburante, stabilito lo scorso anno dal team Polyjoule del Politecnico di Nantes, pari a 563 Km/kWh. Ciò vuol dire che “avrebbe potuto percorrere 14 km con l’energia necessaria per preparare una tazza di tè con un bollitore elettrico, oppure circa 2 km con una sola batteria AA” si legge nella nota stampa.