• Articolo , 14 aprile 2009
  • Ecopianura: a Budrio la “vetrina” del risparmio energetico

  • Dal 16 aprile l’iniziativa realizzata dal Comune, in collaborazione con Cna Bologna. Convegni, film, iniziative per i ragazzi, expo delle imprese specializzate nelle fonti energetiche rinnovabili.

Per due settimane Budrio diventa la capitale del risparmio energetico e della gestione virtuosa dei rifiuti. Dal 16 al 28 aprile infatti a Budrio si terrà la prima edizione di “Ecopianura”, una ricca kermesse ambientale che prevede convegni, stand informativi, expo di aziende del settore, iniziative per i ragazzi, proiezione di film e anche un concerto a “zero impatto ambientale” in quanto l’energia per alimentare chitarre ed amplificatori sarà prodotta da un impianto fotovoltaico.
“Ecopianura”, realizzata nell’ambito della tradizionale manifestazione “Primaveranda”, è organizzata dal Comune di Budrio in collaborazione con la Cna di Bologna. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini ai temi della sostenibilità ambientale, offrendo loro informazioni, esempi concreti e soluzioni tecnologiche per creare energia e calore utilizzando fonti rinnovabili, in particolare energia solare e biomasse.
“Ecopianura” prenderà ufficialmente il via giovedì 16 aprile alle 20.30 all’Auditorium di via Saffi con una tavola rotonda coordinata dal meteorologo Luca Lombroso, conosciuto volto televisivo grazie alle sue partecipazioni alla trasmissione “Che tempo che fa” di Fabio Fazio. Al convegno, dal titolo “La salute non è buona… le politiche degli Enti locali e le scelte dei cittadini” parteciperanno tra gli altri l’assessore regionale Duccio Campagnoli, il presidente della Provincia Beatrice Draghetti, il sindaco di Budrio Carlo Castelli, la responsabile Cna Bologna per l’area economica Fabrizia Forni, un rappresentante dell’associazione “Comuni Virtuosi”, Marco Boschini, il vicepresidente nazionale FederConsumatori Mauro Zanini.
“Ecopianura” sarà divisa in quattro filoni. “Ecopianura idee” prevede venerdì 17 aprile la proiezione del celebre film di Al Gore “Una scomoda verità”. Lunedì 20 aprile in programma un convegno sulle opportunità del condominio fotovoltaico e giovedì 23 aprile il convegno “Dalla produzione allo smaltimento: il ciclo virtuoso del rifiuto”. Sabato 25 e e domenica 26 aprile in via Verdi una quindicina di aziende che operano nei settori delle fonti energetiche rinnovabili, del risparmio energetico e delle buone pratiche ambientali metteranno in mostra le loro tecnologie più avanzate. I cittadini potranno avere tutte le informazioni su installazioni di impianti a basso impatto energetico e sugli incentivi fiscali rivolgendosi al “Punto energia” nello stand della Cna di Bologna in funzione sabato 25 e domenica 26 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18 sempre in via Verdi all’angolo con via Marconi.
“Ecopianura idee” proseguirà poi lunedì 27 e martedì 28 aprile con un corso di formazione sulle prestazioni energetiche degli edifici, organizzato dal Club dell’Eccellenza energetica di Cna e dall’ente di formazione Ecipar. Sempre martedì 28 convegno di chiusura dedicato a “Costruire la casa tra presente e futuro”.
Nutrito anche il programma di “Ecopianura ragazzi” che si concentrerà in particolare su domenica 26 aprile e proporrà le esperienze didattiche del Polo scolastico di Budrio (Itis e Liceo scientifico) dedicate ai pannelli fotovoltaici e alla chimica dell’inquinamento; giochi ed esperimenti per conoscere l’energia in un laboratorio didattico curato dal Museo del patrimonio Industriale. Infine show room e mostra multimediale “A casa di EnRi” rivolta a ragazzi ed adulti sul risparmio energetico in casa.
Molto originale l’iniziativa di “Ecopianura musica”, ovvero un concerto ad emissione zero, quello degli Jumpin’shoes che si esibiranno domenica 26 aprile alle 16 in piazza Filopanti, con un programma di swing e jive italiano. L’energia elettrica per la realizzazione del concerto sarà prodotta da un impianto fotovoltaico.
Infine “Ecopianura fierucula” sempre domenica 26 aprile, darà spazio a tutti i soggetti che operano prevalentemente nel mondo del non-profit. La Fierucola ospiterà in appositi spazi e gazebo in Via Verdi gruppi ed associazioni che a vario titolo si occupano di temi ambientali, di diritti umani e di pace. Per fare qualche esempio di ciò che verrà proposto: pannolini lavabili per neonati, esperienze di autocostruzione della propria casa, come funziona un gruppo di acquisto solidale (gas) ecc.
“Abbiamo deciso di organizzare `Ecopianura’ – spiega il sindaco di Budrio Carlo Castelli – perché riteniamo importante che esista un luogo di incontro tra i cittadini, Associazioni, imprese, enti pubblici, che credono nella possibilità di costruire una economia e una società sostenibile e solidale”.
“La Cna e le sue imprese si stanno impegnando da tempo nel settore del risparmio energetico – spiega Fabrizia Forni, Responsabile area economica Cna Bologna – per cui abbiamo deciso di aderire con convinzione a `Ecopianura’. Non a caso la Cna ha lanciato un Club dell’Eccellenza Energetica con le imprese che sanno garantire risposte efficaci nell’installazione di tecnologie a basso impatto ambientale. Quello del risparmio energetico non solo è un settore che aiuta i cittadini a risparmiare e a migliorare l’ambiente, ma può contribuire a contrastare la crisi economica nel comparto dell’edilizia”.
Il programma completo di Ecopianura è sul sito www.comune.budrio.bo.it