• Articolo , 28 gennaio 2011
  • Ecosostenibilità urbana, Colucci: è una sfida possibile

  • L’ecosostenibilità urbana come sfida per i prossimi anni. E’ stato il tema al centro del convegno che si è svolto a Lecco e che ha visto la partecipazione dell’assessore ai Sistemi verdi e Paesaggio della Regione Lombardia Alessandro Colucci. “Il sistema delle aree verdi – ha detto Colucci – si rapporta in senso funzionale e […]

L’ecosostenibilità urbana come sfida per i prossimi anni. E’ stato il tema al centro del convegno che si è svolto a Lecco e che ha visto la partecipazione dell’assessore ai Sistemi verdi e Paesaggio della Regione Lombardia Alessandro Colucci.

“Il sistema delle aree verdi – ha detto Colucci – si rapporta in senso funzionale e ambientale alle infrastrutture e agli insediamenti che caratterizzano il territorio. Con la costruzione di corridoi verdi vogliamo migliorare gli equilibri e le funzionalità ecologiche essenziali per la qualità della nostra vita”.

A queste prerogative si sommano altre qualità poco conosciute del verde cittadino come l’assorbimento di polveri e metalli pesanti prodotti dai mezzi di trasporto e dagli impianti di riscaldamento, il contenimento degli squilibri termici e delle perdite di acqua piovana.

“Il verde urbano – ha aggiunto Colucci – non è solo sinonimo di ecologia e di paesaggio di qualità. In senso più ampio possiamo dire che ‘fertilizza’ la città poiché, se ben pianificato, progettato, realizzato e gestito, apporta i ‘nutrienti’ corretti per uno sviluppo ottimale dei cittadini”.

La scelta delle piante da inserire nelle aree verdi delle nostre città non può pertanto avvenire solo su basi estetiche, o limitando la scelta alle specie indigene, ma deve tenere conto del potenziale ‘contributo’ ambientale che le specie che saranno messe a dimora potranno apportare.

“La gestione del paesaggio urbano – ha concluso l’assessore – deve avvenire quindi attraverso gli spazi dedicati e fruibili in sicurezza come aree pedonali, percorsi ciclopedonali e spazi attrezzati; ambiti verdi che forniscono sensazioni di benessere; attrezzature che moltiplichino le possibilità fruitive, libere e guidate, come panchine, giochi, orti e campi agricoli urbani; pulizia e decoro, cioè un paesaggio urbano efficiente e coerente con il contesto paesaggistico”.