• Articolo , 5 settembre 2008
  • Ecotool: quanti punti ha questo prodotto?

  • Ogni singolo prodotto ha un impatto ambientale: ecotool ne calcola il peso e valuta i possibili miglioramenti

La Regione Lombardia all’interno del progetto ‘Remade in Italy’ promuove e sostiene le imprese che vogliono lanciarsi nel nuovo mercato dei ‘prodotti verdi’.
‘Remade in Italy’ ( www.remadeinitaly.it ) ha come obiettivo principale il supporto alle aziende e ai progettisti nello sviluppo di prodotti a ridotto impatto ambientale e realizzati con materiali di riciclo provenienti da plastica, carta, legno, alluminio, vetro e gomma, promuovendone la commercializzazione verso un pubblico sempre più vasto e attento. Con l’entrata in vigore della normativa sull’obbligo, da parte della pubblica amministrazione, di acquistare prodotti “verdi” nella misura del 30%, del 35% in Lombardia, si aprono nuove opportunità per le imprese.
Partendo da questi presupposti la Regione Lombardia ha promosso l’utilizzo di ‘Ecotool’, uno strumento on-line gratuito per supportare le imprese allo sviluppo di prodotti utilizzando materiale riciclato: permette di misurare, attraverso dei punteggi, i miglioramenti ambientali di prodotto in seguito all’utilizzo di materiali riciclati.
ECOTOOL ( www.ecotool.it ) permette di valutare le scelte di progettazione ambientale perseguite mediante il confronto con un prodotto esistente e quindi capire dove e come migliorare il prodotto stesso.
Gli ‘indici’ di moltiplicazione utilizzati da Ecotool sono stati ottenuti assegnando un grado di priorità alle scelte di progettazione perseguite, sono indicativi e non hanno nessun valore normativo.
I risultati finali hanno lo scopo di quantificare tramite un valore numerico il grado di miglioramento apportato alla progettazione del prodotto rispetto al prodotto di partenza.
Ecotool inoltre permette sia di verificare la facile disassemblabilità e riciclabilità dei prodotti, sia di confrontare due prodotti tra loro. Ecotool è diviso in quattro sezioni: Prodotto 1, Prodotto 2, Confronto e Grafici. Nelle prime due sezioni, costituite a loro volta da sei schede, vanno inseriti i dati del/dei prodotto/i da analizzare. Nella sezione Confronto sono rappresentate le schede ambientali dei prodotti come risultato dai dati di prodotto inseriti. Infine nella sezione Grafici sono rappresentati graficamente i risultati ottenuti.
Nella sezione componenti prodotti a vanno dettagliate le componenti del prodotto, delle quali si andrà a specificare per ognuna la tipologia del materiale, il quantitativo, e il peso, facendo distinzione fra i quantitativi di materiale vergine, materiale riciclato pre-consumo e materiale riciclato post-consumo che lo compongono. Il software provvederà ad assegnare ad ogni dato inserito un valore espresso in Ecotool point e a calcolare il totale degli Ecotool point per ogni parte.
Tipologie di materiale, destinazione scarti di produzione, sistemi di fissaggio e imballaggio sono le principali caratteristiche da individuare al fine di stabilire un impatto ambientale del singolo prodotto: in primo luogo si rende necessaria la conoscenza dell’etichetta o della scheda tecnica del prodotto, grazie alla quale emergono informazioni importanti, quali materiali contenuti, sistema di produzione, modalità di smaltimento dopo l’uso, dismissione, riciclo, riutilizzo, avvertimenti sugli effetti ambientali.
Partendo dal ciclo di vita del prodotto, la conoscenza riguardo ai materiali utilizzati, induce una forte attenzione al futuro ambientale: si tratta di materie prime rinnovabili, come piante, animali, terra, acqua, oppure derivanti da risorse non rinnovabili, e dunque in fase di esaurimento, come metalli, petrolio, etc.? Se si tratta di un prodotto fatto di carta, vetro, plastica o gomma, sono stati utilizzati materiali derivanti da un riciclo o riutilizzo? Sono presenti informazioni riguardo ad attività dell’azienda produttrice e distributrice che indicano un impegno ed una sensibilità verso un ambiente migliore e più pulito, con minori emissioni di anidride carbonica? Si tratta di un materiale biodegradabile?
All’interno di Ecotool, la Scheda ambientale prodotto è un quadro riassuntivo delle principali caratteristiche ambientali del prodotto stesso: in essa sono riportati dal software, oltre al nome del prodotto e dell’azienda, il peso del prodotto, con indicazione specifica dell’origine delle materie prime (vergini, riciclate pre-consumo o riciclate post-consumo), il numero delle componenti, la riciclabilità totale del prodotto, il numero delle tipologie di materiali utilizzati, il quantitativo degli scarti di produzione (differenziati per destinazione a riciclo interno o esterno, a raccolta differenziata o a raccolta indifferenziata), il numero dei sistemi di fissaggio totali utilizzati, il peso dell’imballaggio e la riciclabilità dello stesso. Gli Ecotool Point assegnati ed il loro totale indicano l’impatto.

Tutte le operazioni e le azioni che compiamo all’interno di una giornata hanno un impatto ambientale: nasce dunque l’esigenza di giungere a definire azioni concrete che possono ridurre l’impatto negativo che deriva dai sistemi di produzione e dai modelli di consumo, favorendo la diffusione di prodotti sostenibili, e stimolando il sistema domanda/offerta del mercato di questi beni.