• Articolo , 14 dicembre 2009
  • Edf alla ricerca di un partner per A2A

  • Henri Proglio, presidente e a.d. di Edf, a iniziato ad analizzare il dossier Edison, controllata dalla stessa Edf insieme ad A2A attraverso Transalpina di Energia. La fusione tra Edison e A2A è auspicata da Edf, operazione che ha riscosso anche un qualche interesse del Comune di Milano e dell’Istituto di Credito Intesa Sanpaolo. Alla Edf […]

Henri Proglio, presidente e a.d. di Edf, a iniziato ad analizzare il dossier Edison, controllata dalla stessa Edf insieme ad A2A attraverso Transalpina di Energia. La fusione tra Edison e A2A è auspicata da Edf, operazione che ha riscosso anche un qualche interesse del Comune di Milano e dell’Istituto di Credito Intesa Sanpaolo. Alla Edf propendono per una fusione che garantisca un equilibrio tra soci italiani e francesi e garantendo i primi da possibili rilanci che i transalpini potrebbero mettere in atto nei prossimi anni con degli aumenti di capitale.
L’odierno assetto non è gradito alle due società azioniste, soprattutto alla A2A, tanto che più di una volta il management dell’utility lombarda si è lamentato che “Edison deve diventare una partecipazione di carattere industriale e non solo un investimento finanziario”. L’ingresso di un nuovo socio, l’ipotesi è quella di una fondazione, potrebbe assicurare quell’equilibrio indicato da Edf.