• Articolo , 4 luglio 2011
  • EDF EN e DONG unite per la gara eolica offshore bandita da Parigi

  • Con il supporto del Governo francese, i vincitori realizzeranno 3.000 MW di energia eolica offshore entro il 2020

(Rinnovabili.it) – Una partnership tra la filiale *EDF Energies Nouvelles* ed il colosso danese *Dong Energy* per partecipare ad una gara _eolica offshore_ bandita dal Governo francese. A renderlo noto è stato un comunicato ufficiale di oggi del Gruppo EDF, preannunciando quindi alla possibilità di realizzare, con all’avallo dell’Eliseo, _3.000 MW di energia eolica offshore entro il 2020_ una volta che verrà indicato il gruppo o la società vincitrice dell’iniziativa.

Secondo Yvon André, direttore generale delegato di Edf EN, questa partnership franco-danese – “permetterà di combinare le capacità tecnologiche e di investimento di _EDf EN_ e _Dong_ con l’obiettivo di garantire la solidità tecnica e finanziaria dei progetti che saranno presentati alla gara”.
Grazie a questo sodalizio esclusivo infatti, entrambi i gruppi uniranno le loro competenze e la loro capacità di investimento all’interno di una struttura comune, che sarà comunque gestita, per una quota di maggioranza, dalla stessa _EDF EN_ e si servirà – qualora dovesse aggiudicarsi il bando di gara per le installazioni offshore – delle turbine dell’azienda transalpina _Alstom Power_, come previsto tra l’altro da una precedente intesa siglata dai due gruppi all’inizio dell’anno.

Alla gara eolica offshore di Parigi concorrerà inoltre anche un consorzio costituito la settimana scorsa dalla società spagnola _Iberdrola_ e la francese _Areva_, mentre la _GdfSuez_ è ancora alla ricerca di soci con i quali partecipare all’iniziativa.