• Articolo , 6 novembre 2009
  • Edilizia sostenibile: finanziamenti del fondo europeo di sviluppo regionale

  • La Giunta Provinciale, su proposta del presidente Lorenzo Dellai, ha approvato la graduatoria di merito relativa ai progetti di ricerca applicata riguardanti il tema dell’edilizia sostenibile, presentati sul bando n. 1/2008 del Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – FESR 2007-2013, che ha ad oggetto “Promozione di progetti di ricerca applicata inerenti il […]

La Giunta Provinciale, su proposta del presidente Lorenzo Dellai, ha approvato la graduatoria di merito relativa ai progetti di ricerca applicata riguardanti il tema dell’edilizia sostenibile, presentati sul bando n. 1/2008 del Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – FESR 2007-2013, che ha ad oggetto “Promozione di progetti di ricerca applicata inerenti il Distretto Tecnologico Energia e Ambiente”.

Queste iniziative riguardano in particolare nuove componenti, tecnologie e soluzioni che puntino a basso impatto ambientale, riciclabilità e uso di materiali naturali, risparmio ed efficienza energetica.
Sono 5 i progetti ammessi al finanziamento, per un totale di 4.741.202,97 euro di contributi.
Il progetto presentato da NeuriCam S.p.a è incentrato sullo studio e sviluppo di tecnologie elettro-ottiche innovative capaci di rilevare persone sia in moto che ferme a fini di risparmio energetico in ambiente domotico. L’importo del progetto è di 256.000 euro e l’importo del contributo ammonta ad euro 167.950.
L’obiettivo del progetto di Stain Engineering S.r.l., Necsi S.r.l. e Quasar Ingegneria Ambientale S.r.l., denominato “Edificio emissioni zero”, è analizzare le potenzialità delle tecnologie dell’accoppiamento di pompe di calore geotermiche ed impianti fotovoltaici, attraverso un’analisi approfondita delle caratteristiche del sottosuolo e del livello di irraggiamento nel territorio Provinciale. L’importo del progetto è di euro 624.046 e l’importo del contributo di euro 404.257,20.
Lo sviluppo di metodologie e di strumenti per la valutazione e l’ottimizzazione a calcolo dell’impatto ambientale degli edifici è invece l’obiettivo del progetto presentato da Enginsoft S.p.a. che prevede un importo di progetto di euro 1.486.000 ed ottiene un contributo di euro 836.428.
Il progetto “Dolomiti Pro” di Ille Prefabbricati S.p.A., Duplo Costruzioni Edili S.r.l. e Edelzoone S.r.l. mira a proporre un nuovo sistema costruttivo a telaio per edifici di legno a basso impatto energetico-ambientale. L’importo di progetto ammonta in questo caso ad euro 2.406.613, considerato ammissibile a finanziamento per euro 1.933.789,60, ed il contributo erogato assomma ad euro 1.483.087,68.
Legno più Case S.r.l., Falegnameria Bomé S.r.l., Masé Termoimpianti S.r.l., E-Buildings S.r.l. e G&G Impianti Elettrici S.r.l., infine, con il progetto “Chi quadrato” intendono realizzare delle strutture in bioedilizia certificate LEED da adibire ad attività formativa. Il progetto prevede un costo totale di euro 2.582.867,42 e l’ammontare del contributo è di euro 1.849.480,09.