• Articolo , 11 aprile 2008
  • Edison: accordo con Sel per società idroelettrica a Bolzano

  • Edison e Sel (Società Elettrica Altoatesina) hanno sottoscritto un accordo per la costituzione di una impresa comune operante nel settore idroelettrico nella provincia di Bolzano. L’accordo, informa una nota, prevede il conferimento in una societa’ per azioni di nuova costituzione del ramo d’azienda relativo a 7 centrali idroelettriche di proprieta’ di Edison (Lasa, Brunico, Marlengo, […]

Edison e Sel (Società Elettrica Altoatesina) hanno sottoscritto un accordo per la costituzione di una impresa comune operante nel settore idroelettrico nella provincia di Bolzano.
L’accordo, informa una nota, prevede il conferimento in una societa’ per azioni di nuova costituzione del ramo d’azienda relativo a 7 centrali idroelettriche di proprieta’ di Edison (Lasa, Brunico, Marlengo, Prati di Vizze, Ponte Gardena, Curon e Premesa, le cui concessioni sono in scadenza fra il 2011 e il 2020), per una potenza installata complessiva di circa 245 MW e una producibilita’ media di circa 1.000 Gigawattora all’anno, ed il 30% detenuto da Sel nel capitale di Goege Energia Srl e Centrale Elettrica Winnebach Societa’ Consortile Arl (titolari delle concessioni per l’esercizio delle centrali idroelettriche attualmente in costruzione sul rio Malga Ghega e sul rio Vena). E’ incluso anche il 30% di un progetto per una concessione di derivazione d’acqua a scopo idroelettrico sul Rio Vizze per il quale e’ gia’ stato avviato l’iter autorizzativo e di cui Sel e’ titolare, unitamente alla domanda di assegnazione della concessione di Lasa.
L’accordo prevede la successiva cessione del 60% del capitale della societa’a Sel mentre Edison manterra’ il residuo 40%. Il prezzo per la vendita del 60%, pari a 177 mln euro, e’ stato determinato sulla base di un valore complessivo dei rami di azienda pari a 295 mln e potra’ essere soggetto a variazioni, contrattualmente predefinite e non significative. In base agli accordi Edison gestira’ il dispacciamento per tutte le centrali oggetto di conferimento e acquistera’ tutta l’energia prodotta dalle centrali di Ponte Gardena, Brunico, Prati di Vizze e Curon fino alla scadenza di tali concessioni (e comunque fino al 31 dicembre 2015), nonche’, pro quota, quella prodotta dalle centrali di Marlengo, Lasa e Premesa. Il prezzo, predeterminato, a cui sara’ ritirata l’energia prodotta sara’ in grado di coprire i costi della societa’ comune e di remunerare il capitale investito. Nel periodo successivo alla scadenza delle attuali concessioni, ove l’impresa comune partecipasse con successo alle gare per il loro rinnovo, l’energia elettrica prodotta sara’ acquistata dai due soci in misura proporzionale alla quota di capitale posseduta. Sel e Edison valuteranno inoltre la concreta possibilita’ di collaborare nel trading di capacita’ elettrica e di energia attraverso le merchant line transfrontaliere “Wiltener-Leitung” e “Resia” che Sel sta sviluppando fra Italia e Austria.